domenica, aprile 18

Tag: immigrazione

Salvini: “Cara di Mineo sarà chiuso entro l’anno”

Salvini: “Cara di Mineo sarà chiuso entro l’anno”

Politica & retroscena
"E' mia intenzione chiudere il Cara di Mineo entro quest'anno. Più grossi sono i centri più facile è che si infiltrino i delinquenti". Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, in un'intervista radiofonica a RTL. E non si tratterebbe della prima chiusura di un Centro di accoglienza per richiedenti asilo. Giovedì prossimo infatti chiuderà il Cara di Castelnuovo di Porto. Al momento si sta procedendo ai trasferimenti con cittadini, parroci ed enti del terzo settore che si sono mobilitati per offrire ospitalità ai migranti che, una volta chiusa la residenza, non avranno più un alloggio dove stare.
Palermo, Lega lancia raccolta firme per cacciare Orlando

Palermo, Lega lancia raccolta firme per cacciare Orlando

Politica & retroscena
"Orlando, dimettiti”. A Palermo, la Lega lancia una grande campagna di raccolta firme per mandare a casa il sindaco. L’iniziativa è stata presentata al teatro Al Massimo da Igor Gelarda, capogruppo del Carroccio in consiglio comunale e responsabile siciliano degli enti locali del partito guidato dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, affiancato dal vice Elio Ficarra, davanti ad una platea di esponenti della Lega e cittadini  “esasperati dal malgoverno di un’amministrazione comunale – dice Gelarda – guidata da un primo cittadino che pensa a tutto, migranti in testa, tranne che agli interessi dei palermitani”.  Degrado, disservizi, abbandono, sporcizia. “Sono i punti cardine della nostra petizione popolare del buon senso per Palermo – spiega Gelarda – che ...
Decreto Sicurezza, Orlando: “Quando Salvini diceva “Disobbedite alla legge”

Decreto Sicurezza, Orlando: “Quando Salvini diceva “Disobbedite alla legge”

Politica & retroscena
Con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook, Leoluca Orlando ribatte alle critiche e alle minacce di Matteo Salvini, ricordando quando lui, da leader della Lega, invitava i sindaci Leghisti a non applicare la legge. Riportando un'immagine di Salvini che incitava a non celebrare le unioni civili, Orlando torna sulla questione della disposizione impartita agli uffici per non applicare una parte del Decreto Sicurezza. "La differenza fra me e Salvini - afferma Orlando - a conferma del fatto che giochiamo su piano differenti e con regole differenti, è che io stesso mi rivolgerò al Giudice Civile per sollevare la questione della incostituzionalità di una parte del Decreto Sicurezza. Questo vuol dire rispettare la Legge tramite la legge. Non è questione di diritti dei migrant...
Decreto Sicurezza, scontro fra Orlando e Salvini

Decreto Sicurezza, scontro fra Orlando e Salvini

Politica & retroscena
Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando continua ad opporsi al Decreto Sicurezza del Ministro dell'Interno Matteo Salvini. Uno scontro durissimo fra i due. Il primo cittadino, con una nota inviata al capo area dell'ufficio anagrafe, ha dato disposizione di non applicare a Palermo le misure volute del cosiddetto "decreto sicurezza", messo a punto dal vice premier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, per quanto riguarda le norme che negano la possibilità di concedere la residenza a chi ha un permesso di soggiorno. L'articolo 13 delle legge 132 stabilisce che il permesso di soggiorno rilasciato al richiedente asilo costituisce sì un documento di riconoscimento, ma non basterà più per iscriversi all'anagrafe e quindi avere la residenza. In sostanza i comuni non potranno più...
Poste celebra la Porta d’Europa di Lampedusa con un francobollo

Poste celebra la Porta d’Europa di Lampedusa con un francobollo

Notizie
Poste Italiane ha emesso un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Senso civico” dedicato a Lampedusa porta d’Europa, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10€. La vignetta riproduce l’opera realizzata da Mimmo Paladino denominata “Lampedusa” – Porta d’Europa”, un monumento alla memoria dei migranti che hanno perso la vita in mare, inaugurato nell’isola il 28 giugno 2008. Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. La tiratura prevista è di un milione di esemplari. Foglio da quarantacinque esemplari. Il bozzetto è curato da Gaetano Ielluzzo e Mimmo Paladino. Completano il francobollo la leggenda “LAMPEDUSA PORTA D’EUROPA”, la scritta ...
A Palermo 300 minori espulsi a causa del decreto Salvini

A Palermo 300 minori espulsi a causa del decreto Salvini

Notizie
In Sicilia il decreto “sicurezza” produrrà effetti devastanti. Lo denuncia Teresa Piccione, candidata alla segreteria regionale del Pd in Sicilia del prossimo 16 dicembre. "L’abolizione della protezione umanitaria avrà gravissime conseguenze - aggiunge -. Solo nella città di Palermo, alla fine di quest’anno, saranno espulsi da case famiglia e centri di accoglienza 300 minori che compiranno 18 anni. Mentre frequentano le nostre scuole o si curano nei nostri ospedali. Dove andranno? Lasciarli per strada, creare ancora degli invisibili, non solo è un atto disumano ma non aiuterà certo la sicurezza delle nostre città. Noi del Partito democratico crediamo che solo promuovendo l’inclusione sociale si costruisce il benessere dei cittadini e si garantisce la loro sicurezza".
Migranti, oltre 200 psicologi siciliani contro Salvini

Migranti, oltre 200 psicologi siciliani contro Salvini

Notizie, Politica & retroscena
“Psicologi con i migranti”. Questo è il titolo del documento che oltre 200 psicologi siciliani hanno stilato nei giorni scorsi, rimarcando la posizione presa dal loro Ordine professionale. Si tratta di un comunicato estremamente critico nei confronti del Decreto Sicurezza elaborato dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini, a cui contrappone una gestione del fenomeno migratorio improntata alla solidarietà e all’umanità. Nel testo si evidenzia come il contenuto del decreto che penalizza i richiedenti asilo sia in palese contraddizione con i principi costituzionali e contro i valori a cui si ispira la professione dello psicologo oltre che a quelli basilari del vivere civile. A seguire il comunicato firmato da 232 psicologi siciliani:“Come cittadini e come psicologi, siciliani e it...
Pozzallo, sbarcati 264 migranti: a bordo 43 donne e 37 bambini

Pozzallo, sbarcati 264 migranti: a bordo 43 donne e 37 bambini

News Sicilia
Sono sbarcati tutti i 264 migranti che erano arrivati ieri sera a Pozzallo. A fare accelerare le procedure hanno contribuito anche motivi di sicurezza per le cattive condizioni del barcone sul quale si trovavano e che è stato trainato da un peschereccio fino al porto del Ragusano. Nel barcone trainato al porto di Pozzallo vi erano 184 uomini, 43 donne e 37 minorenni. Le persone sono state rifocillate e visitate dal personale medico e saranno ora spostate in diversi centri di accoglienza. Sarebbero quasi tutti eritrei. Individuati gli scafisti, si tratta di un libico e di un tunisino.  "Malta si conferma vergognosa - commenta il ministro dell’Interno, Matteo Salvini -. Chissà se a Bruxelles sprecheranno inchiostro per mandare letterine di richiamo anche alla Valletta". Un miracolo si...
Migranti, Salvini attacca il cardinale Lorefice: “Penso ai poveri italiani, sbaglio?”

Migranti, Salvini attacca il cardinale Lorefice: “Penso ai poveri italiani, sbaglio?”

Notizie, Politica & retroscena
Matteo Salvini, con un tweet, attacca l'arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice. Nel giorno del Festino di Santa Rosalia l'alto prelato aveva, durante l'omelia, parlato del fenomeno migratorio schierandosi contro la chiusura dei porti. "Con tutto il rispetto possibile per il pastore di anime - scrive Salvini - anziché favorire l'arrivo in Europa dei poveri di tutta l'Africa, il mio dovere al governo è pensare prima ai milioni di poveri italiani. Sbaglio?". "Se fermiamo le navi dei poveri, se chiudiamo i porti, siamo dei disperati - aveva detto Lorefice -. Disperiamo della nostra umanità, disperiamo della nostra voglia di vivere, del nostro desiderio di comunione - aveva detto Lorefice - . Tutti dobbiamo sapere che lungo i decenni e, soprattutto, in questi ultimi trent'anni l'Africa, che ...
Alla città di Pozzallo sia assegnato il premio Nobel per la pace

Alla città di Pozzallo sia assegnato il premio Nobel per la pace

Notizie
L’accoglienza dei migranti e un esodo di proporzioni bibliche. Proprio per questo il deputato Orazio Ragusa lancia la proposta. “Il grande esempio, sul fronte dell’accoglienza, che in tempi non propriamente facili, ci arriva dalla comunità di Pozzallo merita grande attenzione. Non solo a livello siciliano ma anche in ambito nazionale e perfino europeo. C’è tutta una realtà che si sta scommettendo per aiutare chi ha bisogno, per sostenere le vittime di un esodo dalle proporzioni bibliche. E si tratta di un segnale che non può passare in secondo piano. Per questo propongo che la gente, il Comune, la realtà marittima di Pozzallo sia candidata al prossimo Nobel per la pace”. Il deputato dell'Ars si è attivato con la commissione del prestigioso premio internazionale con l’auspicio che possa es...
Orlando contro Salvini: “Ossessionato da migranti”, Ministro: “Vergognoso, lo querelo”

Orlando contro Salvini: “Ossessionato da migranti”, Ministro: “Vergognoso, lo querelo”

Politica & retroscena
Scontro a distanza tra il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Il primo cittadino del capoluogo siciliano si è scagliato contro la circolare del Viminale in cui si chiede alle Prefetture una velocizzazione nell'esame delle istanze e una stretta sulla concessione del permesso di soggiorno. "Con la recente circolare - ha scritto in una nota il sindaco - inviata a tutte le Prefetture appare sempre più chiaro il disegno dell'attuale Ministro dell'Interno, che non soltanto è sempre più ossessionato, a livelli “patologici”, dall'idea che l'Italia sia una realtà interculturale, ma sempre più chiaramente appare indirizzato a tollerare se non addirittura ad agevolare nei fatti le cosche, la criminalità e quanti, nella presenza di cittadini mig...
Regione boccia l’hotspot allo Zen, Cordaro: “Progetto inadeguato”

Regione boccia l’hotspot allo Zen, Cordaro: “Progetto inadeguato”

Notizie, Politica & retroscena
Bocciato l'hotspot allo Zen di Palermo. La Regione ha rigettato il progetto. Il parere negativo è arrivato oggi dopo la riunione del Consiglio regionale dell’Urbanistica, presieduto dall’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro. Della commissione fanno parte tecnici dell’assessorato, docenti universitari, ingegneri, architetti, geologi e rappresentante della Soprintendenza ai Beni culturali di Palermo che hanno accantonato l'idea dopo l'analisi della documentazione tecnica arrivata dalla prefettura di Palermo. Il "no" alla creazione di un centro per l’accoglienza dei migranti è arrivato per una serie di motivi legati intanto al progetto che consiste, spiegano dall'assessorato, "soltanto in uno 'studio di prefattibilità' ma la legge pretende la redazione di un progetto ch...