Castelvetrano, maxi truffa all’Inps: più di 600 finti lavoratori

 Maxi truffa scoperta dalla Guardia di Finanza a Castelvetrano. Ancora una volta, si tratta di false assunzioni per avere le indennità di disoccupazione dell’Inps. E’ un meccanismo che Tp24.it ha denunciato e raccontato diverse volte.  La Guardia di Finanza di Castelvetrano, congiuntamente al Nucleo Carabinieri (NIL) dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Trapani, ha eseguito un’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari e […]

Continue reading »

Mazara, indagato il Vescovo Mogavero: truffa per la costruzione di una chiesa

Una nuova indagine giudiziaria per il Vescovo di Mazara Domenico Mogavero. Il Vescovo, insieme ad altre persone, è indagato dalla Procura di Marsala per una truffa sulla costruzione di una chiesa a Mazara del Vallo, per la quale sarebbero stati presi contributi dalla Cei,  la Conferenza Episcopale Italiana (prelevati dai fondi dell’8 per mille) ma anche dalla Regione Siciliana. La […]

Continue reading »

Truffa delle 104, sequestro di beni per due milioni e mezzo di euro ad Agrigento

Decine di docenti e altri impiegati statali, in tanti casi coinvolgendo anche i loro anziani genitori, con la collaborazione di medici corrotti, che avrebbero attestato patologie inesistenti, dietro al pagamento di una tangente, hanno ottenuto pensioni d’invalidità, al fine di percepire le agevolazioni della Legge 104. Da anni a capo di questa lucrosa e redditizia attività illecita, c’era un “baby” […]

Continue reading »

Truffa sulla legge 104, indagate in provincia di Agrigento 250 persone

 C’è una nuova inchiesta sulla truffa che riguarda legge 104 in Sicilia. Cento persone erano state già indagate dei mesi scorsi, ora altre 250 persone sono finite nel mirino degli investigatori della Procura di Agrigento. Sono medici che avrebbero prodotto false attestazioni, ma anche insegnanti e impiegati, la maggior parte residenti nei comuni di Raffadali e Favara. Le accuse contestate […]

Continue reading »

Truffa nella formazione in Sicilia, chiesti nove anni per il deputato regionale Riggio

Il pm Piero Padova ha chiesto la condanna a 40 di carcere complessivi per i sei imputati della prima tranche del processo Ciapi (la seconda è cominciata all’inizio di quest’anno). Per il presunto inventore della truffa milionaria, Faustino Giacchetto, manager della pubblicità, sono stati chiesti 12 anni di reclusione. Per l’ex presidente dell’ente di formazione professionale, Francesco Riggio, il pm […]

Continue reading »
1 2