Trading online: sfuggire alle truffe si può

in No Comment
Notizie Sicilia https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2018/03/trading-on-line.jpg https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2018/03/trading-on-line-150x150.jpg il Mattino di Sicilia - Giornale della Sicilia 0 https://www.ilmattinodisicilia.it/trading-online-sfuggire-alle-truffe-si-puo/#respond
507
Condividi

Negli ultimi mesi vari servizi televisivi, e anche articoli sui quotidiani, hanno parlato delle truffe riguardanti il mondo del trading online. In realtà si tratta di fatti isolati, che riguardano esclusivamente società non legalmente autorizzate a svolgere questo tipo di attività. Mentre in altre zone del mondo il trading online è una vera e propria giungla, per fortuna nel nostro Paese il Ministero dell’Economia e delle Finanze vigila per fare in modo che questo tipo di attività avvengano in modo del tutto legale e controllato. Certo, internet è popolato anche da truffatori, ma non è così difficile tenersene alla larga, almeno in Italia.

Siti autorizzati
Per quanto riguarda il mondo del trading online per poter offrire questo tipo di servizio in Italia è necessario possedere dei requisiti fondamentali, che evitano alle società di malaffare di essere della partita. A vigilare su questo mondo è la Consob, che verifica e controlla tutte le società che offrono la possibilità di fare trading online, sia con i metodi “tradizionali”, sia con prodotti finanziari derivati. Il cittadino italiano che decide di investire in questo campo può tranquillamente affidarsi ai siti che riportano l’autorizzazione della Consob, visto che questo ente si occupa anche di controllare che le operazioni svolte dal sito siano totalmente trasparenti. Spesso i siti privi di autorizzazione si pubblicizzano in modo aggressivo, ma se si fa attenzione alla presenza delle autorizzazioni di legge non c’è niente da temere.

Come avere la certezza che un sito sia autorizzato
Falsificare un’autorizzazione su una pagina web non è poi così difficile, direte voi; per questo ci sono vari modi per controllare che un sito sia sicuro. Ad esempio si può fare un controllo incrociato, basta risalire al nome della società che gestisce il sito di brokeraggio per poi verificare che il nome sia presente nell’elenco delle società autorizzate pubblicato dalla stessa Consob sulle pagine del sito istituzionale. Se si vuole fugare ogni dubbio si può anche approfittare delle recensioni e delle opinioni dei trader che hanno già provato un certo broker. Ad esempio per quanto riguarda iq option opinioni positive non sono difficili da trovare, che per altro ci spiegano anche tutti i vantaggi di operare tramite il sito di questo broker. In pratica il consiglio è quello di fare delle verifiche sul sito che intendiamo utilizzare, prima di versare dei soldi sul conto per gli investimenti.

Sicurezza anche con le criptovalute
Visto che moltissimi italiani si stanno dedicando anche agli investimenti nel mondo delle criptovalute il Governo italiano sta cercando di porre delle basi per una sorta di controllo anche in questo campo. Anche qui i siti di Exchange, che ci consentono di acquistare criptovalute, sono oggi controllati e verificati. Inoltre esiste un piano per censire tutti i fornitori di questo tipo di servizio, in modo da poter monitorare gli scambi economici effettuati. Oltre a garantire il singolo investitore, si tratta anche di un intento più ampio. Conoscendo le transazioni effettuate dai siti di Exchange e dai loro clienti si spera di poter evitare che tale sistema sia sfruttato per riciclare il denaro sporco.

Leggi anche:  Scuola e Covid: in Sicilia impatto basso, M5S: "Si torni in classe"
https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2018/03/trading-on-line.jpg

0 thoughts on “Trading online: sfuggire alle truffe si può”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *