Author: Carlo Rallo

Notizie

La ferrovia Trapani – Palermo bloccata da quattro anni per una frana

Finalmente pare sia finito il tempo dell’attesa per la sistemazione della tratta ferroviaria Trapani-Palermo via Milo. Quattro anni e mezzo è il tempo trascorso dalla frana che ha interrotto la linea ferroviaria e l’inizio dei lavori per il suo ripristino, comunicato nei giorni scorsi da Rete Ferroviaria Italiana e previsto lo scorso 18 settembre. La storia di questa linea, bloccata dal febbraio del 2013 e da allora mai sistemata è solo una delle tante che confermano la triste realtà in cui si trovano le infrastrutture ferroviarie siciliane, abbandonate a sé stesse, senza nessuna innovazione e senza investimenti per l’ammodernamento e la sicurezza. Per la verità sono state spese tante parole, e a parole tanti soldi. Proprio su questa tratta, infatti, si parlava di lavori di modernizzazi...
Notizie

I 35 anni del 416 bis

Ha compiuto 35 anni la legge n. 646, del 416 bis, più nota come legge “Rognoni-La Torre”, sul reato di associazione a delinquere di stampo mafioso. L’approvazione della legge avvenuta il 13 settembre del 1982, subì un'accelerazione dopo l’omicidio del segretario regionale siciliano del Partito Comunista Italiano, Pio La Torre, avvenuto il 30 aprile, e del prefetto di Palermo, Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso il 3 settembre sempre dello stesso anno. Il testo della legge: "Chiunque fa parte di un’associazione di tipo mafioso formata da due o tre persone è punito con la reclusione da tre a sei anni. L’associazione è considerata di tipo mafioso quando chi ne fa parte si avvale della «forza di intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento e omertà che ne deriv...
Morace, Franza e quel monopolio nei mari siciliani
Notizie, Notizie dalla Sicilia

Morace, Franza e quel monopolio nei mari siciliani

Un piccolo "errore" che può costare alle casse della Regione Sicilia anche una cifra tra i 16 e i 20 milioni di euro in favore di un'impresa che si occupa dei trasporti marittimi e contributi che sfiorano i 300 milioni di euro, quelli messi a disposizione dell'assessorato regionale ai Trasporti. Sono questi i numeri economici che stanno dietro ai bandi di affidamento dei trasporti marittimi in Sicilia e a beneficiarne, sostanzialmente in regime di monopolio, in questi anni è stata la Liberty Lines di Ettore Morace, arrestato la settimana scorsa nell'operazione "Mare Monstrum" che ha portato all'arresto anche dell'ex sindaco di Trapani Mimmo Fazio e di un funzionario regionale Giuseppe Montalto.  Tre anni fa la Regione che doveva rinnovare l’affidamento dei collegamenti con le isole mino...
Notizie, Notizie dalla Sicilia

La mafia a Marsala e il ruolo di Messina Denaro. I particolari

Ruota attorno al latitante numero uno di Cosa nostra, Matteo Messina Denaro, l’operazione antimafia Visir di Marsala condotta dai carabinieri del R.O.S., dal Comando provinciale di Trapani e coordinata dalla Procura Distrettuale Antimafia di Palermo, che ha permesso l’arresto di 14 persone accusate di associazione di tipo mafioso, estorsione, ricettazione, detenzione di armi, munizioni e droga, con l’aggravante del metodo e delle finalità mafiose.  Tra gli arrestati, molti i volti noti alle forze dell’ordine sempre per fatti di mafia, tra cui Vito Vincenzo Rallo attuale capo della famiglia mafiosa di Marsala, Michele Giacalone, imprenditore edile, ma anche nuove leve, sintomo che Cosa nostra è sempre più sgangherata e cerca in qualche modo di ricostruirsi dopo le tante operazioni subite in...
La strage di Montagna Longa, 45 anni dopo: tanti perché senza risposta
Notizie, Storie & reportage

La strage di Montagna Longa, 45 anni dopo: tanti perché senza risposta

5 Maggio 1972, Montagna Longa, Dc 8 classe 43 Antonio Pigafetta, impegnato sul volo AZ 112, 108 passeggeri più 7 uomini di equipaggio da Roma a Palermo. Morirono tutti, lasciarono 98 orfani e 50 vedove. Il perché quell’aereo si schiantò su un costone della montagna nei pressi di Punta Raisi, a 45 anni di distanza da quel tragico evento sono in molti a chiederselo. Se lo chiedono i familiari delle 115 vittime, se lo chiedeva Maria Eleonora Fais sorella di Angela, giovane cronista de “L’Ora” di Palermo che si occupava assieme al collega Giovanni Spampinato autore di diverse inchieste su malavita e neofascismo in Sicilia, ucciso ad ottobre dello stesso anno da Roberto Campria, esponente della destra eversiva siciliana, ma Maria Eleonora è morta lo scorso anno a febbraio, dopo essersi battuta ...
Aeroporto di Trapani, una gara da venti milioni di euro per cercare voli
Notizie

Aeroporto di Trapani, una gara da venti milioni di euro per cercare voli

Qualcosa si muove all’aeroporto di Trapani Birgi,  quando siamo a due settimane dal 31 marzo, giorno in cui è scaduto il contratto di co-marketing con AMS-Ryanair. La novità questa volta arriva direttamente da Airgest. Sono venti milioni di euro di fondi pubblici, infatti, quelli che la società di gestione dell’aeroporto mette a disposizione tramite un bando per le compagnie aeree che opereranno nello scalo trapanese fino al 2020. Non ci sta Airgest a guardare e a stare con le mani in mano e, nonostante una situazione debitoria ancora persistente, che lo scorso anno aveva fatto annunciare un possibile ritiro per il rinnovo dell’accordo di co-marketing, ora rilancia con una sua proposta nell’attesa che venga approvata la finanziaria e sbloccate le somme destinate a garantire una continu...
Aeroporto di Trapani-Ryanair: la storia infinita del rinnovo
News Sicilia

Aeroporto di Trapani-Ryanair: la storia infinita del rinnovo

E’ una storia infinta quella del rinnovo del contratto di co-marketing per garantire i voli da e per l’aeroporto “Vincenzo Florio” di Birgi. Non sono bastate le decine di riunioni, assemblee e tavoli tecnici che si sono susseguite da un anno a questa parte e che dovevano portare ad un sicuro rinnovo per garantire la permanenza di Ryanair. La situazione - a dodici giorni dalla scadenza avvenuta il 31 marzo scorso -, è di stallo totale, e delle rassicurazioni dei mesi scorsi che prevedevano la nuova firma con AMS - la società di marketing di Ryanair -, non c’è traccia. Il presidente di Airgest, Franco Giudice non è volato a Dublino e non ha rinnovato nessun contratto. Se ci chiediamo il perché, è facile dare una risposta, è un problema di soldi, ed è certamente un problema politico, visto...
Al via anche in Sicilia Vacanze Sicure 2017,  per controllare i pneumatici delle auto
News Sicilia

Al via anche in Sicilia Vacanze Sicure 2017, per controllare i pneumatici delle auto

Al via anche in Sicilia, Vacanze Sicure 2017, l'iniziativa per controllare i pneumatici delle auto Dal 20 aprile al 5 giugno riparte la campagna di sensibilizzazione di Polstrada e Assogomma per tenere efficienti i pneumatici e guidare in sicurezza Si svolgerà anche in Sicilia dal 20 aprile al 5 giugno la 14^ edizione di "Vacanze Sicure", l'iniziativa promossa da Polstrada con la collaborazione di AssoGomma ha l'obiettivo di sensibilizzare gli automobilisti sull’importanza del pneumatico per la sicurezza stradale. Quest’anno le regioni coinvolte saranno anche l’Emilia Romagna, la Calabria, il Trentino Alto Adige, la Sardegna e la Puglia. Il progetto prevede una prima parte di attività formativa e poi una seconda parte, su strada, per i controlli sui penumatici che saranno oltre 10.00...
Agromafie in Italia, un giro d’affari di 22 miliardi. Il report
News Sicilia

Agromafie in Italia, un giro d’affari di 22 miliardi. Il report

22 miliardi di euro il giro d’affari, con un aumento nell’ultimo anno del 30%. Sono questi i numeri tracciati dall’ultimo rapporto Agromafie 2017, presentato dalla Coldiretti in collaborazione con Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura. Gestione dei mercati dell’ortofrutta e delle pesca, distribuzione dei prodotti alimentari in genere, ma anche furti di bestiame e macchinari e poi la ristorazione, che è addirittura il comparto preferito degli ‘agromafiosi’, con oltre 5.000 locali, in tutta Italia, specie nelle grandi aree urbane come Roma, Milano e le altre grandi città. Sono questi i settori d’interesse dei diversi clan mafiosi, camorristici e ‘ndranghetisti che riescono così a mettere in ginocchio soprattutto le piccole e medie imprese che operano nella legalità. “So...
Se il parchimetro non ha il bancomat si può sostare gratuitamente sulle strisce blu
News Sicilia, Notizie

Se il parchimetro non ha il bancomat si può sostare gratuitamente sulle strisce blu

Sarà capitato un po' a tutti di arrivare in centro con l'auto, cercare il parchimetro per poter parcheggiare e, una volta individuato, accorgersi di non poter ritirare il biglietto perché non si hanno monete e la colonnina non accetta altre modalità di pagamento. Si dovrà lasciare l'auto con il rischio di essere multati o si dovrà andare in giro per scambiare i soldi. Ecco, tutta questa situazione è destinata a non ripetersi più. Le macchinette che emettono i ticket per parcheggiare sulle strisce blu devono, infatti, avere obbligatoriamente il sistema di pagamento tramite bancomat e carte di credito. Se non è cosi, l’automobilista si può ritenere autorizzato a parcheggiare gratis e senza il rischio di essere multato. Ogni tanto anche nel nostro Paese arriva una buona notizia per gli autom...
News Sicilia, Notizie

Mafia, l'arresto di Melodia ad Alcamo. Retroscena e particolari

I sei esponenti della mafia alcamese arrestati ieri nel corso dell’operazione “Freezer”, sono passati dalla cella frigo di un negozio di frutta e verdura, dove si incontravano per le loro riunioni ed evitare così possibili intercettazioni da parte degli inquirenti, alle celle del carcere. Questo nuovo duro colpo inflitto a Cosa Nostra ad Alcamo segue ed è per certi versi collegato all’altra operazione “Cemento del Golfo”, del marzo 2016, che ha colpito la vicina Castellammare del Golfo, ed infatti uno degli arrestati, Vito Turriciano, ha ricevuto la notifica in carcere, proprio perché arrestato nella precedente operazione antimafia e già condannato a 12 anni di carcere. Gli uomini della squadra mobile di Trapani e della Direzione Investigativa Antimafia, ieri mattina, hanno eseguito gli or...