Covid Palermo, feste di Pasqua: stop a spiagge e Parco della Favorita

in
Province siciliane https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/Orlando.jpg https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/Orlando-150x150.jpg il Mattino di Sicilia -  Notizie dalla Sicilia 0 https://www.ilmattinodisicilia.it/covid-palermo-feste-di-pasqua-stop-a-spiagge-e-parco-della-favorita/#respond
272

Covid Palermo: il sindaco Leoluca Orlando ha varato le misure per evitare assembramenti. Con una ordinanza il cui contenuto è stato concordato con il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, il sindaco Leoluca Orlando ha disposto una serie di restrizioni valide da sabato 3 a lunedì 5 aprile, che vanno ad aggiungersi a quelle già previste dalla normativa nazionale che prevede per quei giorni la zona rossa in tutta Italia. In particolare, il provvedimento del sindaco prevede il divieto di accesso pedonale a 3 aree della città tradizionalmente meta di gita nei giorni della Pasqua.

Covid Palermo: divieti all’interno del Parco della Favorita


    All’interno del “Parco della Favorita” fermo rimanendo il transito veicolare in attraversamento, in tutte le “Spiagge” del litorale da Sferracavallo a Acqua dei Corsari e nel prato del “Foro Italico” dalla Cala a Villa Giulia sarà dunque vietato accedere a piedi. Il provvedimento, si legge nel testo “si rende necessario e urgente per evitare ogni forma di assembramento su area pubblica e violazioni degli obblighi di distanziamento sociali e di corretto utilizzo dei dispositivi di protezione. A preoccupare è anche il fatto che “nel territorio regionale e in quello cittadino, si sono manifestate alcune varianti del Covid-19 che preoccupano, non poco”. L’ordinanza prevede la possibilità di reiterazione o modifica “in ragione dell’evolversi della situazione epidemiologica e dei consequenziali provvedimenti emergenziali”.
    “Si tratta di misure rese purtroppo necessarie – scrive il sindaco Orlando – che ritengo dobbiamo tutti rispettare non soltanto per evitare sanzioni ma anche e soprattutto per evitare il diffondersi dei contagi. Il ritorno alla normalità – per le attività tutte,economiche e sociali – dipende dai comportamenti di tutti”. (ANSA).

https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/01/Orlando.jpg