Press "Enter" to skip to content

Monopoly Palermo arriva nelle scuole

A scorrere la città immaginata dai bambini si scopre che desiderano profondamente pulizia e illuminazione, aree verdi e zone per gli animali. Soprattutto se si tratta dei piccoli studenti di quartieri periferici come Cruillas o lo Sperone. Dove da lunedì è sbarcato il Monopoly Palermo, la nuovissima versione presentata con le Vie dei Tesori che racconta la città, le strade più conosciute, i mercati, le attività; e gli angoli, le vie, i monumenti da scoprire – per la prima volta nella storia del Monopoly – tramite QR code che permette di approdare a contenuti aggiuntivi sul sito del festival. Insomma, qualcosa di più di un semplice gioco da tavolo, un’immersione nella città a 360 gradi che, dopo aver fatto giocare grandi e piccoli in piazza Massimo, durante l’ultimo weekend del festival di ottobre, adesso è approdata anche nelle scuole con i suoi “laboratori di urbanistica partecipata”. Per coinvolgere i bambini nella conoscenza e nell’amore per la città e stimolarli a raccontare la città che vivono e quella che desiderano.

Lunedì scorso la Experience Monopoly disegnata con Valentina Bruno e lo staff di Curiocity, ha raggiunto i bambini dell’Istituto Comprensivo Statale – Plesso Mendelssohn a Cruillas, diretto da Maria Rosa Caldarella, e domani (giovedì 22 dicembre (dalle 10) sarà all’Istituto comprensivo Sperone-Pertini, diretto da Antonella Di Bartolo, dove saranno presenti il sindaco Roberto Lagalla eil presidente della Fondazione Le Vie dei Tesori, Laura Anello. I bambini parteciperanno a un laboratorio durante il quale si scoprono gli angoli della città, per poi ideare una “città immaginaria” e giocare sul grande tabellone che riproduce il circuito del Monopoly Palermo.

È l’avvio di un percorso, sostenuto dalla Città metropolitana, che vedrà tabelloni del Monopoly Palermo arrivare in 30 scuole delle città e dei borghi del Palermitano insieme con le istruzioni per realizzare il laboratorio di urbanistica partecipata. Al termine del percorso, l’anno prossimo, tutto il materiale raccolto andrà a realizzare un tabellone del Monopoly prodotto dai bambini, che sarà presentato in un evento pubblico.

Be First to Comment

Leave a Reply

%d bloggers like this: