venerdì, aprile 16

Tag: Giuseppe Antoci

Mafia, “operazione Araba Fenice”: 19 arresti a Pachino

Mafia, “operazione Araba Fenice”: 19 arresti a Pachino

Cronaca, Notizie
Avevano avviato un'attività imprenditoriale, 'La Fenice', che imponeva agli agricoltori di Pachino di conferire solo a lei prodotti delle loro serre e così i commercianti e i grandi centri di distribuzione erano obbligati a comprare da quest'unica società. Così il clan Giuliano, secondo la Dda della Procura di Catania, controllava e condizionava il mercato ortofrutticolo della zona, grazie anche al suo potere intimidatorio. E' quanto emerge dall'operazione Araba fenice della squadra mobile di Siracusa che ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare del Gip di Catania nei confronti di 19 persone indagate e disposto il sequestro della società 'La Fenice'. Grazie a questo collaudato meccanismo, gli indagati pretendevano il pagamento di una "provvigione", calcolata in percentuale del raccol...
Teresa Bellanova attacca Emiliano, Antoci: “E’ così che si pensa al Sud?”

Teresa Bellanova attacca Emiliano, Antoci: “E’ così che si pensa al Sud?”

Politica & retroscena
“E’ incredibile come Teresa Bellanova si alzi la mattina con il pensiero di attaccare Michele Emiliano. Sembra ormai un'ossessione che mal si concilia, evidentemente, con la sua funzione in Segreteria Nazionale”. Giuseppe Antoci esponente dell'Area Emiliano in tiket con il Governatore della Puglia alle primarie 2017 risponde così agli attacchi di Teresa Bellanova al governatore della Puglia. “La responsabile per il Sud del PD - continua Antoci - dovrebbe invece alzarsi la mattina e dedicare anima e corpo alla sfida delle sfide: come rimettere al centro il Mezzogiorno con nuove scelte, moderne e condivise, di sviluppo sostenibile. Emiliano - aggiunge Antoci - è una risorsa concreta e riconosciuta di quel Sud che governa nella legalità quelle sfide quotidiane che fanno tremare i polsi. La B...
Antoci sulla debacle del Pd: “Partito sordo e risultati in linea con la sua gestione”

Antoci sulla debacle del Pd: “Partito sordo e risultati in linea con la sua gestione”

Politica & retroscena
"Un partito sordo e risultati in linea con la sua gestione". Non usa mezzi termini il il responsabile Legalità del Partito Democratico Giuseppe Antoci, già Presidente del Parco dei Nebrodi, intervistato dall’AGI, nel commentare il momento che sta attraversando il Pd.  “E’ come se nel Pd ci fosse una malattia grave: la sordità. E’ un partito in cui faccio fatica a riconoscermi, così come gli italiani che abbiamo fortemente deluso. In questo modo non possiamo più continuare, ho un sentimento di genuina invidia verso chi lotta davvero le mafie e, purtroppo, quelli non siamo noi”. “Dal referendum in poi il Paese ci ha fatto capire che non ci segue più, se noi non dimostriamo veramente che vogliamo cambiare questo Partito. Nel Pd una delle cose che ci hanno fatto pagare i militanti è certament...
La mafia che cambia, dibattito a Castel di Lucio

La mafia che cambia, dibattito a Castel di Lucio

Notizie
“Cosa nostra cambia pelle, ma continua ad esercitare un forte condizionamento e sfruttamento del tessuto socio-economico ed amministrativo, con logiche parassitarie e corruttive funzionali all’acquisizione di risorse e di posizioni di privilegio, spesso favorite da condizioni di profondo disagio sociale”. E’ la sintesi dell’intervento del giornalista del Sole 24 Ore, Nino Amadore  che ha partecipato nei giorni scorsi al convegno “Il Mutamento. Le mafie hanno davvero cambiato la pelle?”  nell’aula consiliare, Paolo Borsellino, del comune di Castel di Lucio, nel corso del quale il giornalista ha presentato il suo omonimo libro.  “Cosa nostra continua a prediligere una politica di mimetizzazione e silente infiltrazione del tessuto economico-sociale – afferma Amadore – anche attraverso il rico...
Sicilia, Nebrodi: un’area in cerca di governance e di riscatto

Sicilia, Nebrodi: un’area in cerca di governance e di riscatto

News Sicilia
Gli imprenditori chiedono la valorizzazione del marchio Nebrodi - Avviato l'iter per costituire una grande associazione Un territorio in cerca di governance con l'obiettivo di non perdere la sfida di competizione con altre aree della regione. I Nebrodi, intesi come area vasta che sta a cavallo di più province, sono alla ricerca di un modello che faccia di tutta l'area un potente attrattore di investimenti pubblici e privati. Promotori di questo progetto due soggetti: da una parte il Parco dei Nebrodi, di cui è presidente Giuseppe Antoci (che guida anche Federparchi regionale) e dall'altra il Gal Nebrodiplus di cui è presidente Francesco Calanna, a sua volta alla guida anche dell'Esa, l'Ente di sviluppo agricolo. Ed è in linea con questo progetto la richiesta di adesione di altri 21 comuni...