Lo denuncia Teresa Piccione, candidata alla segreteria regionale del Pd in Sicilia del prossimo 16 dicembre