Vaccini anti Covid, Attiva Sicilia: “Servono linee guida per dosi non utilizzate”

“Servono urgentemente delle linee guida per la gestione delle dosi in sovrannumero e non utilizzate dei vaccini anti Covid, prevedendo che queste dosi in più vengano eventualmente somministrate a persone a cui è riconosciuta una particolare fragilità (disabili gravissimi, affetti da patologie croniche, ecc.)”. Lo chiede Attiva Sicilia attraverso un’interrogazione presentata all’Ars e rivolta all’assessore regionale alla Salute.

“Le linee guida – afferma Angela Foti, vicepresidente dell’Ars e deputata di Attiva Sicilia – eviterebbero che la gestione delle dosi inutilizzate possa essere oggetto di scelte arbitrarie. Finora abbiamo assistito a fin troppi abusi in tal senso. Nell’ultimo mese e mezzo si sono gettate ombre pesanti sull’utilizzo di queste dosi avanzate: prima nel Ragusano e ora a Corleone. Per questo serve agire con urgenza, stabilendo un criterio”.

Leggi anche:  Mafia, sequestro da 100 milioni a Catania a clan Santapaola-Ercolano

Nell’interrogazione viene chiesto anche “quali provvedimenti disciplinari siano stati presi nei confronti del personale sanitario regionale che ha abusato della propria posizione, contravvenendo a quanto previsto nel piano nazionale di vaccinazione”.