Covid, quei numeri che non tornano sui contagi a Palermo

in
Notizie dalla Sicilia https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/04/coronavirus-4932607_640.jpg https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/04/coronavirus-4932607_640-150x150.jpg il Mattino di Sicilia -  Notizie dalla Sicilia 0 https://www.ilmattinodisicilia.it/covid-quei-numeri-che-non-tornano-sui-contagi-a-palermo/#respond
470

A Palermo da ieri sera venerdì 9 aprile la vaccinazione anti- Covid nell’hub della Fiera del Mediterraneo va avanti fino a mezzanotte. Ieri sera studenti di medicina e anziani che si erano prenotati si sono messi in coda per sottoporsi al vaccino. Ma intanto va avanti la diatriba sui numeri del contagio e sul superamento della soglia dei 250 contagi ogni 100mnila abitanti.

Covid a Palermo

Covid: a Palermo vaccini anche di sera fino a mezzanotte

Per quanto riguarda i vaccini in Fiera saranno accettati i prenotati fino alle 22:30, orario di ingresso dell’ultima autovettura all’interno della Fiera; il turno di somministrazione andrà avanti fino alle 24.
    Le vaccinazioni sono aperte alle persone estremamente vulnerabili, agli over 80, alle Forze dell’ordine, al personale sanitario, al personale scolastico e da ieri anche alla fascia d’età 65-69 anni. “È andato tutto in modo perfetto – racconta il padre che ha accompagnato la figlia studentessa di medicina – In un’ora mia figlia è stata vaccinata. Nulla a che vedere con le code viste nelle scorse settimana. Tutto era molto efficiente”.


    “L’obiettivo è arrivare a garantire almeno ottocento dosi giornaliere in più con l’ampliamento dell’attività alle ore serali” spiega Renato Costa, commissario per l’emergenza Covid a Palermo. E’ una corsa contro il tempo e contro il virus in una città sprofondata nell’incubo della zona rossa che sarà in vigore fino al 22 aprile. Poi si vedrà.

Contagi a Palermo: il rompicapo dei numeri

I conti sui contagi Covid a Palermo non tornano, è il caso di dire: “Considerata la repentina evoluzione dei contagi e la diffusione delle varianti del Covid, in tutta la provincia, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha appena firmato un’ordinanza che dispone la zona rossa in tutti i Comuni della Città metropolitana di Palermo a partire da domenica 11 e fino a giovedì 22 aprile”. In verità per tutta la settimana è andata in scena una diatriba sui numeri che ha contrapposto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando al presidente della Regione siciliana Nello Musumeci.

 Il dato ufficiale sull’incidenza settimanale dei casi a Palermo è questo secondo quanto riportato dal quotidiano la Repubblica: “Fra il 31 marzo e il 6 aprile siamo a 240,5 nuovi positivi ogni mille abitanti”. Quindi  sotto la soglia dei 250. Il Comune ragiona sulle sue statistiche, basate sui report giornalieri forniti dalla Regione: “i dati del 6 e del 7 aprile forniti dalla Regione fanno in realtà schizzare l’incidenza settimanale a 295 ogni 100mila abitanti”. Chi ha ragione? Sempre ieri sera dalla Regione arriva una puntualizzazione: “l’ordinanza che dispone la zona rossa per la provincia di Palermo si è resa necessaria a seguito del rapporto trasmesso alla Presidenza della Regione dal Dipartimento regionale Asoe. Secondo tale rapporto, il dato aggiornato a venerdì 9 aprile presenta nella provincia palermitana una incidenza dei contagi pari a 246,61 ogni centomila abitanti. Come è noto, il limite fissato dalla norma nazionale è di 250 contagi ogni centomila abitanti”.

https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/04/coronavirus-4932607_640.jpg