Crocetta pronto a nominare Fiumefreddo assessore. Il Pd frena

Crocetta pronto a nominare Fiumefreddo assessore. Il Pd frena. Stanno per finire le vacanze e la politica siciliana comincia di nuovo a girare (spesso, a vuoto). Il tema in agenda adesso è quello della nomina del nuovo assessore alle attività produttive. La scelta di Rosario Crocetta, nota da tempo, subito dopo le dimissioni di Linda Vancheri, è per Antonio Fiumefreddo, l’avvocato attualmente alla guida di Riscossione Sicilia. Ma il Pd non ci sta. E quindi si prevedono tensioni. Racconta Blog Sicilia che Fiumefreddo non è la prima volta che viene dato per assessore e poi è costretto a rinunciare:

Stavolta tocca ad Antonio Fiumefreddo, per la terza volta dato come già seduto sulla poltrona di assessore regionale. In passato fu assessore in pectore all’energia ma mai nominato, poi assessore ai Beni Culturali per un giorno rinunciando, in seguito, per evitare polemiche e scontri. Per ben tre volte, poi, dalle dimissioni di Linda Vancheri a metà luglio, è stato dato come successore alle Attività produttive senza che mai la cosa si concretizzasse.

Insomma, una nomina destinata a spaccare non solo la maggioranza ma anche Confindustria, da sempre vicina a Crocetta, e della quale Linda Vancheri è stata una sorta di “referente” in Giunta:
Fiumefreddo potrebbe completare anche la spaccatura all’interno di Confindustria essendo vicino a Ivan Lo Bello ma non ad Antonello Montante, rapporto che risale ai tempi di Lombardo presidente ma che sembra essersi raffreddato.
Crocetta è pronto a firmare il decreto di nomina, ma i vertici del Pd già minacciano ritorsioni.  Il neo presidente dei democratici in Sicilia, Giuseppe Bruno, dice: «Crocetta può anche pensare che in questo mese non sia successo nulla, ma l’arresto di Tutino e le dimissioni di Lucia Borsellino rimangono fatti gravissimi dinanzi ai quali o ci sono segnali chiari di discontinuità col passato o questa esperienza non ha più senso,  ecco perché è surreale immaginare che il presidente, anziché mandare a casa chi lo ha mal consigliato in questi anni pensi addirittura di allargare il cerchio magico».
>