Arancine “a vista” Made in Sicily: a Palermo apre Sfrigola

Arancine “a vista” Made in Sicily: a Palermo apre Sfrigola
27 luglio 2017

Nella torrida estate palermitana fa capolino un marchio nuovo, fresco e frizzante che ha per oggetto la produzione di arancine siciliane. Sfrigola, questo è il nome vivace e musicale scelto dalla proprietà, ha qualcosa di diverso dai soliti negozietti di arancine che vediamo in giro, anzi, a dire il vero, più di una cosa!
Sbirciando in uno degli store in apertura, quello di Palermo – Porta Nuova, ci accoglie un ambiente moderno, ma in pieno stile vintage, che ci riporta indietro, nelle cucine palermitane di un tempo. Già solo entrando, abbiamo la sensazione che qui la professionalità sia di casa. Ma la sorpresa vera e propria arriva dopo: lo staff di Sfrigola è lì che prepara ogni singolo pezzo proprio davanti ai tuoi occhi: dalla cottura del riso alla creazione di un’arancina perfettamente tonda, dalla panatura alla frittura, passo dopo passo. I turisti non potranno che restare increduli a guardare, godendosi una inaspettata lezione di cultura popolare siciliana e gli “isolani doc” saranno piacevolmente sorpresi e meravigliati nel vedere come una tradizione casalinga possa essere replicata alla perfezione nel mondo dello street food.

Assaggiando le arancine scopriamo subito cosa vuol dire uno dei mantra che leggiamo sul sito web di Sfrigola: solo prodotti di qualità. Ed effettivamente, l’altra meraviglia è che riusciamo a distinguere i sapori uno per uno, nonostante l’arancina sia, per definizione, un concentrato di ingredienti. Anche la panatura sembra diversa e, a fine pasto abbiamo ancora la sensazione che ci sia spazio per gustarne una dolce.

Leggi anche:  Salvini: "Fermare l'invasione si può e si deve"

Si vede da subito che dietro Sfrigola c’è l’entusiasmo di chi ama il proprio lavoro e, al contempo, l’esperienza di chi sa come vanno gestite le cose; stiamo parlando dei fratelli Pizzurro (e di chi li ha seguiti in questa avventura), nati con il mestolo in mano, cresciuti in una famiglia che ha fatto del cibo di qualità un mestiere, per anni entrambi chef e consulenti di molte aziende siciliane del settore food e, da sempre, appassionati cultori dell’arancina. Per questo hanno dato vita a Sfrigola, una catena di store monoprodotto che mette al centro tre componenti essenziali: qualità degli ingredienti, “sfizio” (e diremmo anche trasparenza) nel poter mostrare ai propri clienti come prende forma ogni singolo pezzo e un religioso rispetto della tradizione, che vuole le arancine tonde e femmine!
E se la formula “Sfrigola” ci sembra innovativa sin dalle prime battute, non è da meno il suo menù: più di trenta diversi tipi di arancine fra cui spiccano le arancine “gourmet”, preparate con ingredienti freschi e di stagione, e le arancine di cous cous, mix di tradizione e originalità che potremo trovare fra pochi giorni solo nei loro store.

Il nuovo punto Sfrigola nel cuore di Palermo, in corso Calatafimi 11 (proprio di fronte a Porta Nuova), è stato inaugurato ieri sera. A raccogliere la “sfida Sfrigola” sono due giovani di 22 e 25 anni – fratelli anche loro! – che hanno sposato appieno lo stile operativo e la “filosofia” del brand e investito energie e risorse. Saranno infatti Gaspare e Ignazio Balistreri a gestire lo store della catena nel cuore storico di Palermo. Lavorano da mesi, con entusiasmo e professionalità, per un avvio in piena regola del loro punto vendita e a guardarli “da lontano”, ci si accorge subito che hanno tutte le carte in regola per farcela. Di certo, i clienti che passeranno da qui, si sentiranno coccolati e soddisfatti

Leggi anche:  "ViEnergy". Ecco i risultati finali del covegno sulla "Vigna Energetica"

Ma non solo Palermo, Sfrigola è in pieno divenire e, ci anticipa la proprietà, sono previste altre aperture nell’isola e nello stivale: segno che la tradizione siciliana unita al “saper fare di qualità”, vincono sempre!



Commenti

La colonna infame