Possedeva pistola da guerra: arrestato consigliere comunale di Scordia

Possedeva pistola da guerra: arrestato consigliere comunale di Scordia
1 febbraio 2019

Un consigliere comunale di Scordia, Rocco Leonardi, è stato posto agli arresti domiciliari per porto abusivo di armi da guerra. Il politico, classe 1963, possiede dei terreni in territorio di Lentini, ed è qui che i carabinieri hanno effettuato delle verifiche mirate, a seguito di alcuni spunti investigativi, trovando l’arma: una pistola a tamburo calibro 38 caricata con sei cartucce di cui due già esplose, nonché di altre 12 munizioni dello stesso calibro avvolte in un cellophane di plastica. 

Il controllo – effettuato dai carabinieri della stazione di Lentini insieme al reparto specializzato Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia – era finalizzato proprio  alla prevenzione e repressione dei reati in materia di armi.

La pistola trovata in possesso di Leonardi è stata classificata come arma da guerra, e già destinata all’armamento delle truppe nazionali spagnole. È stata sottoposta a sequestro in attesa delle attività tecniche ad opera delle sezioni di investigazioni scientifiche dei carabinieri mentre il consigliere, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari.

Leggi anche:  Bronte, scoperta una cripta sotto la Chiesa del Rosario


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Grammichele, gioielliere denuncia estorsione: tre arresti

Leggi anche:  I narcos scelgono il Canale di Sicilia come nuova rotta del traffico mondiale di droga

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  Bronte, scoperta una cripta sotto la Chiesa del Rosario

Succede

Leggi anche:  Mafia e scommesse online, arrestato il vicesindaco di Misterbianco