A Catania la sosta diventa digitale

Condividi

Novità ‘digitali’ per parcheggi e strisce blu a Catania sono state annunciate dal sindaco Salvo Pogliese e Luca Blasi, presidente della partecipata Sostare srl.

“In città chi usufruirà delle strisce blu – ha spiegato Pogliese – avrà la possibilità di accedere a servizi di pagamento della sosta innovativi, con sistema digitale, e a diverse offerte di ricariche prepagate, che consentiranno di risparmiare tempo e denaro. E un miglioramento del servizio, che ci avvicina agli standard delle capitali europee”.

I servizi di pagamento della sosta elettronici e alternativi al parcometro comprendono otto sistemi tra App e Card: Neospark, Easypark, Dopticket, Telepasspay, Phonzie, MyCicero, PaybyPhone, MyTicketStore. Nei rivenditori autorizzati, inoltre, sono disponibili le schede con microchip, prepagate a scalare, per l’acquisto della sosta tramite parcometri. Le schede sono di due importi: con credito precaricato di 10 euro, ma che all’utente costerà 9 euro, e di 15 euro, in vendita a 13 euro.

“Le novità sui parcheggi – ha concluso Pogliese – non si fermano qui. Presto arriveranno infatti nuovi parcometri che permetteranno di pagare la sosta anche con carta di credito, come nel resto d’Europa”. 

Leggi anche:  Covid-19 in Rsa e Case di cura, Comune di Palermo avvia monitoraggio
https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2018/12/strisce-blu-catania-1024x768.jpg

0 thoughts on “A Catania la sosta diventa digitale”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *