Museo della pomice a Lipari, definito il cronoprogramma (video)

in
Video https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/07/Musumeci-e-sindaco-Lipari-Giorgianni-02-20210717.jpg https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/07/Musumeci-e-sindaco-Lipari-Giorgianni-02-20210717-150x150.jpg il Mattino di Sicilia -  Notizie dalla Sicilia 0 https://www.ilmattinodisicilia.it/museo-della-pomice-a-lipari-definito-il-cronoprogramma-video/#respond
405

«Per noi l’istituzione del Parco geominerario e la creazione di un Museo della lavorazione della pietra pomice qui a Lipari diventano priorità nel  programma paesaggistico e culturale. Ecco perché oggi  abbiamo fissato un crono-programma che tenteremo di rispettare con il massimo rigore».

Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, al termine dell’incontro tecnico-operativo da lui presieduto nell’Aula consiliare del Comune eoliano. Con la riunione – alla quale hanno partecipato anche gli assessori regionali dell’Energia Daniela Baglieri e dei Beni culturali Alberto Samonà, il sindaco Marco Giorgianni, il presidente del Consiglio comunale Giacomo Biviano e alcuni consiglieri – si è conclusa la visita ufficiale del governatore siciliano nella maggiore isola delle Eolie.

Musumeci Lipari pomice

Musumeci ha annunciato che sull’area in questione (che ieri ha sorvolato in elicottero arrivando sull’isola) verrà apposto il vincolo etnoantropologico a cura della soprintendenza ai Beni culturali di Messina e con il curatore fallimentare si affronteranno tutte le questioni legali, senza escludere la possibile acquisizione dell’area, potendo la Regione esercitare un diritto di prelazione.

«D’intesa con il Comune – ha aggiunto il governatore – sarà redatto un Piano urbanistico di interventi per prevedere anche uno sviluppo compatibile dell’intera zona, affinché il Parco non sia mummificato, ma diventi anche occasione di crescita».

La Regione, acquisita l’area, darà l’incarico per realizzare il progetto del Museo, avvalendosi di competenze già consolidate e utilizzando le risorse della nuova programmazione.

«Abbiamo la ferma volontà – ha concluso Musumeci – di recuperare questo straordinario angolo dell’isola che appartiene alla storia di questa comunità, dopo trent’anni di attesa. Le procedure non saranno semplici e gli interventi appaiono complessi: dovremo lavorare sulle vie d’accesso e sulla messa in sicurezza del versante, contro il dissesto idrogeologico. Ma con la collaborazione del Comune e dei soggetti culturali presenti sul territorio riusciremo a raggiungere l’obiettivo».

Prima del vertice tecnico, il presidente della Regione ha voluto incontrare i consiglieri comunali e ascoltare gli interventi del sindaco e del presidente del Civico consesso. Fra i temi trattati, la tutela e la valorizzazione delle aree della pomice e il potenziamento dell’ospedale del luogo, sul quale Musumeci ha assicurato l’avvio delle procedure relative agli impegni assunti dall’assessore alla Salute Ruggero Razza, nel corso della sua visita al nosocomio.

Prima di lasciare l’Isola, il governatore si è recato nella sede dell’Associazione della Guardia costiera ausiliaria e ha visitato la Chiesa di San Bartolomeo, patrono di Lipari.
 

https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2021/07/Musumeci-e-sindaco-Lipari-Giorgianni-02-20210717.jpg