A Palermo gli affitti costano meno rispetto a tutta Italia

Condividi

Palermo è una delle città italiane dove sono calati di più i canoni di locazione nel 2016: -5,6% contro una media nazionale sostanzialmente invariata (-0,2%). È quanto emerge dal Rapporto 2016 di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nella locazione elaborato con il supporto scientifico di Nomisma.

Palermo è fra i capoluoghi di regione più a buon mercato per le locazioni. In città occorrono 424 euro per prendere un appartamento in affitto, contro i 515 della media nazionale. I palermitani sono fra gli inquilini che utilizzano di più la casa in affitto come abitazione principale (65%, al pari dei napoletani, meno solo di aostani (75%), potentini, campobassani, anconetani e trentini (70%).

Palermo è il capoluogo di regione dove gli inquilini si trattengono di più nello stesso immobile (42 mesi contro i 26,2 della media nazionale). Tempi di permanenza lunghi si registrano anche a Cagliari (36 mesi) e Napoli (36 mesi).

I palermitani utilizzano soprattutto contratti d’affitto liberi 4+4 (65% dei casi, superiore alla media nazionale del 37,2%). A Palermo risultano, invece, poco diffusi i contratti di locazione con canone concordato e transitori (15% ciascuno).

Leggi anche:  Bellolampo, Comune di Palermo al lavoro per superare le criticità
https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2017/04/affitti.jpg

0 thoughts on “A Palermo gli affitti costano meno rispetto a tutta Italia”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *