Sono passati oltre trent’anni dai primi movimenti franosi e solo ora si registra un significativo passo in avanti per la soluzione dell’annoso problema