Fallimento del Messina, pesante condanna per i Franza

Pesante condanna per l’imprenditore Pietro Franza, genero di Giulia Adamo, ex Sindaco di Marsala. La vicenda riguarda il fallimento dell’Fc Messina. La Prima Sezione penale del Tribunale, presieduto da Silvana Gerasso, ha  inflitto 4 anni e mezzo a Vincenzo Franza, 4 anni per Pietro Franza, 3 anni e mezzo a Francesco Cambria, presidente della Cofimer. I tre sono sono stati […]

» Read more

Fallimento della Caleca, rinviati a giudizio in quattro

Il fallimento della Caleca Italia srl sarà oggetto di un processo penale. A stabilirlo è stato il Tribunale di Patti, che ha rinviato a giudizio quattro persone con l’accusa bancarotta fraudolenta per distrazione e bancarotta societaria. Destinatari dell’ordinanza l’imprenditore Gaetano Caleca, la moglie Rossana Alessandra Giacalone, Rolando Bencini e Maria Giuseppe Scarpulla. Secondo la magistratura, i vertici della Caleca Italia – […]

» Read more

Sicilia, ex province verso il fallimento. Due commissari si dimettono

Le ex province della Sicilia, in attesa di diventare Liberi Consorzi, vanno verso il fallimento. Due commissari si sono dimessi. Le ex Province siciliane sono ancora commissariate, la fase “tre”, con l’elezione (di secondo grado) degli amministratori, è prevista per il secondo semestre dell’anno Lo stanziamento di 230 milioni approvato   nell’ambito della Finanziaria non risolve i problemi di cassa, che […]

» Read more

Fallimento Calatrasi. Chiude la cantina di San Cipirello

Fallimento Calatrasi. Chiude la cantina di San Cipirello, dopo che il tribunale ha dichiarato il fallimento della «Casa vinicola Calatrasi» con l’apposizione dei sigilli in contrada Piano Piraino a San Cipirello. Ad emettere la sentenza è stato nei giorni scorsi la sezione fallimentare del Tribunale di Palermo presieduta dal giudice Giuseppe Sidoti. A chiedere il provvedimento erano state le società «Metaenergia», «Etb» […]

» Read more

"Riscossione Sicilia" verso il fallimento. C'è un buco di 15 milioni di euro

“Riscossione Sicilia”, la società incaricata di gestire la riscossione dei tributi e delle altre entrate in Sicilia, partecipata dalla Regione (99,8%) e da Equitalia (0,1%), dal 2008 ha un deficit strutturale che oscilla tra 10 e 15 milioni di euro, negli ultimi due anni ha collezionato debiti per circa 50 milioni di euro, ma vanta crediti per circa 80 milioni […]

» Read more