Tag: fallimento

Cronaca, Notizie

Palermo calcio, ecco i dettagli dell’inchiesta

La sentenza che evitò il fallimento del Palermo Calcio è stata pilotata attraverso uno scambio di favori. È l’ipotesi della Procura di Caltanissetta che indaga sulla vicenda e che hanno richiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari la sospensione di un anno di Giuseppe Sidoti, giudice della sezione fallimentare del tribunale di Palermo che disse no al ‘crac’, e per Giovanni Giammarva, ex presidente del club rosanero. Il magistrato è accusato di abuso d’ufficio, concorso in corruzionee rivelazione di notizie riservate, mentre Giammarva, commercialista sospeso dall’Albo dei curatori fallimentari, è accusato di concorso in corruzione. I sospetti su un accordo corruttivo per pilotare la sentenza sul fallimento del Palermo Calcio sono emersi nell’indagine dei pm palermitani s...
News Sicilia, Notizie, Province siciliane

Fallimento del Messina, pesante condanna per i Franza

Pesante condanna per l'imprenditore Pietro Franza, genero di Giulia Adamo, ex Sindaco di Marsala. La vicenda riguarda il fallimento dell’Fc Messina. La Prima Sezione penale del Tribunale, presieduto da Silvana Gerasso, ha  inflitto 4 anni e mezzo a Vincenzo Franza, 4 anni per Pietro Franza, 3 anni e mezzo a Francesco Cambria, presidente della Cofimer. I tre sono sono stati interdetti per 10 anni dall’esercizio di impresa e per 5 anni ai pubblici uffici. La vicenda è legata al fallimento dell’ FC Messina. Assolti i sindaci Stefano Galletti e Carmelo Cutrì e il Presidente del Collegio sindacale Domenico Santamaura. L’indagine della Guardia di Finanza ha riguardato la gestione della società giallorossa e la decisione di non iscrivere l’FC Messina al campionato di serie B 2008/2009. Al setac...
News Sicilia, Notizie

Fallimento della Caleca, rinviati a giudizio in quattro

Il fallimento della Caleca Italia srl sarà oggetto di un processo penale. A stabilirlo è stato il Tribunale di Patti, che ha rinviato a giudizio quattro persone con l'accusa bancarotta fraudolenta per distrazione e bancarotta societaria. Destinatari dell'ordinanza l'imprenditore Gaetano Caleca, la moglie Rossana Alessandra Giacalone, Rolando Bencini e Maria Giuseppe Scarpulla. Secondo la magistratura, i vertici della Caleca Italia - al momento attiva come Ceramiche del Tirreno srl - avrebbero distratto risorse dal patrimonio societario, attraverso la vendita di un ramo d'azienda a un prezzo più basso di quello di mercato e falsando i bilanci. Ciò avrebbe di fatto portato al dissesto dell'azienda, ritardandone la dichiarazione di fallimento. A indagare sulla vicenda è stata la guardia di fi...
News Sicilia, Notizie, Province siciliane

Sicilia, ex province verso il fallimento. Due commissari si dimettono

Le ex province della Sicilia, in attesa di diventare Liberi Consorzi, vanno verso il fallimento. Due commissari si sono dimessi. Le ex Province siciliane sono ancora commissariate, la fase “tre”, con l’elezione (di secondo grado) degli amministratori, è prevista per il secondo semestre dell’anno Lo stanziamento di 230 milioni approvato   nell’ambito della Finanziaria non risolve i problemi di cassa, che potrebbero portare a breve al licenziamento dei precari e alla mobilità per i dipendenti di ruolo. A lasciare l’incarico sono stati Marcello Maisano (Agrigento) e Alessandra Diliberto (Caltanissetta). Ma, secondo insistenti boatos, anche altri commissari sarebbero pronti a dimettersi nei prossimi giorni. Non a caso tutti e 9 appena la settimana scorsa avevano firmato una lettera in cui den...
News Sicilia, Notizie

Fallimento Calatrasi. Chiude la cantina di San Cipirello

Fallimento Calatrasi. Chiude la cantina di San Cipirello, dopo che il tribunale ha dichiarato il fallimento della «Casa vinicola Calatrasi» con l'apposizione dei sigilli in contrada Piano Piraino a San Cipirello. Ad emettere la sentenza è stato nei giorni scorsi la sezione fallimentare del Tribunale di Palermo presieduta dal giudice Giuseppe Sidoti. A chiedere il provvedimento erano state le società «Metaenergia», «Etb» e «Gruppo Simonetti», che vantavano crediti per complessivi 154.611 euro. A nulla è valso il tentativo di concordato preventivo da parte di Calatrasi. «Risulta indubbio - scrivono i giudici - lo stato di insolvenza dell'imprenditore, desumibile, oltre che dal contenuto dei ricorsi, dall' ingente esposizione debitoria nei confronti della Riscossione Sicilia, pari ad oltre 3 ...
News Sicilia, Notizie

"Riscossione Sicilia" verso il fallimento. C'è un buco di 15 milioni di euro

"Riscossione Sicilia", la società incaricata di gestire la riscossione dei tributi e delle altre entrate in Sicilia, partecipata dalla Regione (99,8%) e da Equitalia (0,1%), dal 2008 ha un deficit strutturale che oscilla tra 10 e 15 milioni di euro, negli ultimi due anni ha collezionato debiti per circa 50 milioni di euro, ma vanta crediti per circa 80 milioni nei confronti di Regione, Inps, Inail e Agenzia dell’Entrate. A fornire i dati sono i sindacati, che chiedono al governo regionale un intervento. La società occupa 701 lavoratori: da due anni in busta paga percepiscono il 20% in meno dello stipendio. Poco meno di un anno fa, il governo ha versato 40 milioni di euro nelle casse di Riscossione sicilia, ma le somme sono servite solo a pagare i debiti contratti al 2012. Per i sindacati ...