Marsala, sbloccato iter per l’acquisizione dell’ex Chiesa di Santo Stefano

Marsala, sbloccato iter per l’acquisizione dell’ex Chiesa di Santo Stefano
12 febbraio 2019

L’ex Chiesa di Santo Stefano, edificio che coniuga la bellezza del suo interno con il fascino del suo sotterraneo, entrerà a far parte del patrimonio comunale di Marsala. Dopo il parere favorevole del Ministero dell’Interno – Direzione Fondo Edifici di Culto, la Prefettura di Trapani ha fatto pervenire al sindaco Alberto Di Giorlamo l’atto che, a breve, sarà sottoscritto per la concessione dell’ex chiesa barocca. 

“Si conclude un lungo iter iniziato parecchi anni fa, cui abbiamo sempre prestato la massima attenzione per le positive ricadute che tale acquisizione comporta sia sotto il profilo culturale che per gli aspetti turistici, afferma il sindaco Di Girolamo. Siamo sempre stati fiduciosi su quest’esito, cui hanno contribuito i chiarimenti da ultimo forniti al competente Ministero”.

Il riferimento è sia ai sopralluoghi effettuati nell’ex Chiesa di via Frisella, attigua alla Scuola “Pipitone”, nonché alle finalità culturali che l’Amministrazione ha comunicato di volere perseguire con la sua gestione.

Nei giorni scorsi, un’apposita interrogazione era stata rivolta dal consigliere comunale Arturo Galfano (quale funzionario della Soprintendenza, ha seguito nel tempo la vicenda), cui il sindaco Di Girolamo aveva puntualmente risposto che – avendo compiuto tutti i passi per giungere all’acquisizione dell’ex edificio di culto – si era in attesa delle disposizioni ministeriali. Ora, acquisiti questi, nei prossimi giorni sarà concordata con la Prefettura la data della stipula dell’atto di concessione.



Commenti

www.ShopRicambiAuto24.it

Succede