Salvini in Sicilia fa incetta di "grillini". Passano con la Lega a Canicattì e ad Alcamo

Salvini in Sicilia fa incetta di "grillini". Passano con la Lega a Canicattì e ad Alcamo
24 febbraio 2015

  Il segretario della Lega Nord, Salvini, ha cominciato una campagna acquisti in grande stile anche al Sud, dove ha inventato un movimento, “Noi con Salvini”, che altro non è che la Lega resa “potabile” ai meridionali. In Sicilia il segretario è Angelo Attaguile, che ha cominciato a pescare politici qua e là. Passi per il trapanese Felice D’Angelo, consigliere comunale che si è convertito alle ragioni della Lega Nord in un nanosecondo, ma nessuno avrebbe mai immaginato che l’operazione di Salvini e Attaguile passa attraverso la conquista di militanti e attivisti addirittura del Movimento Cinque Stelle. Il primo segnale si è avuto a Canicattì, ed è stato annunciato dallo stesso Attaguile che il responsabile della Lega è, in quella città, Giuseppe Castelnuovo, 43 anni, imprenditore, ex portavoce dei grillini, oggi tra i ribelli. Attaguile dice: “Con Castelnuovo viene tutto il suo gruppo di ex attivisti del Movimento Cinque Stelle“, e il diretto interessato conferma: “Adesso si respira aria nuova, e ci sono regole chiare e democrazia certa”. Castelnuovo sembra già in linea con il pensiero di Salvini e della Lega tutta: “Lavoreremo – dice – per difendere i diritti dei siciliani dall’immigrazione clandestina“. Ma Attaguile non si ferma, e mentre acchiappa qua e là qualche consigliere del centrodestra isolano, aggiunge che un’altra operazione simile è in corso ad Alcamo, città roccaforte grillina per eccellenza in provincia di Trapani. “Anche ad Alcamo – dice sornione Attaguile – alcuni gruppi di attivisti del Movimento Cinque Stelle passano con noi”.

E i grillini che dicono? Cercano di ridimensionare. «A Canicattì – scrivono in una nota  14 deputati regionali grillini – non c’era alcun gruppo M5S, con tanto di portavoce, ora passato con Salvini. Gli unici soggetti autorizzati all’uso del simbolo in provincia di Agrigento sono il deputato regionale Matteo Mangiacavallo e quattro consiglieri comunali eletti durante le Amministrative. Chi altri si fregia della bandiera e del nome del Movimento è soltanto un abusivo». Però  Castelnuovo ha preso parte alle primarie per le elezioni europee e anche della sottocommissione all’Ars che si occupa di Territorio e Ambiente….

Leggi anche:  Agricoltori siciliani mai contenti: "Il bel tempo rovina i raccolti"


Commenti

Ha compiuto 35 anni la legge n. 646, del 416 bis, più nota come legge “Rognoni-La Torre”, sul reato di […]


La colonna infame