domenica, aprile 18

Tag: giornalisti intercettati

Il caso dei giornalisti intercettati dalla Procura di Trapani grave lesione della libertà di stampa

Notizie dalla Sicilia
La vicenda delle intercettazioni effettuate dalla Procura di Trapani nei confronti di molti giornalisti che si occupavano delle Ong e dei salvataggi dei migranti in mare sta facendo discutere, molto, non soltanto in Italia ma in tutto il mondo. Questo perché in ballo c’è il ruolo della libera stampa, che è il bene probabilmente più caratterizzante le democrazie liberali. Procediamo con ordine, però. Da quanto scrivono i giornali – e in particolare il “Domani”, il quotidiano che ha svelato la vicenda – pare che sia stata intercettata e – successivamente – anche trascritta una conversazione fra una giornalista ed il suo legale: se confermata, la circostanza sarebbe gravissima, perché violerebbe l’art 103 del codice di procedura penale che vieta, fra l’altro, l’intercettazio...
Il mistero dei giornalisti intercettati dalla Procura di Trapani

Il mistero dei giornalisti intercettati dalla Procura di Trapani

Notizie dalla Sicilia
Le conversazioni di numerosi giornalisti sono state intercettate nell'ambito dell'inchiesta sulle Ong della procura di Trapani. Un fatto gravissimo. I nomi di fonti, contatti e altre informazioni che dovrebbero essere coperte dal segreto professionale sono state trascritte e messe agli atti, come anche le conversazioni della giornalista Nancy Porsia con la sua legale Alessandra Ballerini. Tra i giornalisti intercettati c'è anche la giornalista di Report Claudia Di Pasquale, oltre a Francesca Mannocchi, Nello Scavo di Avvenire, Sergio Scadurra di Radio Radicale, Antonio Massari del Fatto Quotidiano e Fausto Biloslavo del Giornale. Anche Fnsi in una nota ha chiesto che venga fatta chiarezza. "Chi e perché ha disposto tali misure? Si volevano scoprire le fonti, violando il segreto ...