Vaccini, in Sicilia in caso di rifiuto di AstraZeneca si può avere Pfizer o Moderna

In caso di rifiuto di AstraZeneca si può avere Pfizer o Moderna. Da oggi (giovedì 13), nelle more che il Comitato tecnico scientifico nazionale dia il proprio parere sull’utilizzo del vaccino AstraZeneca (oggi Vaxzevria) per gli under 60, il dirigente generale del dipartimento Asoe dell’assessorato alla Salute Mario La Rocca, su disposizione del presidente della Regione Nello Musumeci, ha comunicato alle Asp che la campagna di vaccinazione potrà proseguire, a richiesta, anche con vaccini a mRna (Pfizer o Moderna).
Resta invariato il siero da utilizzare, invece, nel richiamo per chi ha già effettuato come prima dose il vaccino AstraZeneca. Lo comunica la Regione siciliana.

pfizer

Da lunedì 17 maggio via libera, in Sicilia, alle prenotazioni delle vaccinazioni antiCovid anche per i quarantenni. L’estensione della somministrazione del siero – per i nati dal 1972 al 1981 – è stata autorizzata nell’ambito della campagna nazionale di immunizzazione.

Da lunedì, quindi, nell’Isola si allarga il target di cittadini che potranno vaccinarsi: restano esclusi solamente i soggetti tra i 16 e i 39 anni che non hanno patologie.

Inaugurato il nuovo centro vaccinale di Bagheria, in provincia di Palermo, realizzato dall’Asp in collaborazione con la Protezione civile regionale, il Comune di Bagheria e la Città Metropolitana. Al taglio del nastro erano presenti l’assessore regionale al Territorio Toto Cordaro, in rappresentanza del governo Musumeci, e il direttore generale dell’Asp di Palermo Daniela Faraoni. La struttura, che si trova all’interno del palazzetto dello sport “Dalla Chiesa-Setti Carraro” in piazza Sant’Ignazio di Loyola,  resterà aperta sette giorni su sette, dalle 8 alle 20, e dovrebbe garantire a regime circa 1500 somministrazioni al giorno. Con l’apertura di oggi, cesseranno l’attività di vaccinazione i centri di piazza Liszt e di via Mattarella, a Bagheria.


“Si tratta – afferma l’assessore Toto Cordaro – di una tappa ulteriore nella realizzazione della rete capillare che deve agevolare i cittadini ad approcciarsi al vaccino. Dobbiamo vaccinarci tutti per tornare presto a una vita normale. Speriamo di poterlo fare già da questa estate, accogliendo i turisti e facendo finalmente ripartire la nostra economia”.     

Domani, intanto, sarà inaugurato alle 9 il centro vaccinale di Cefalù nel palazzetto dello sport “Marzio Tricoli”. La prossima settimana, invece, sarà la volta del primo hub vaccinale all’interno di un centro commerciale, presso il Centro La Torre di Palermo. 


error

Enjoy this blog? Please spread the word :)