Agroalimentare, Sicindustria: il luxury food in vetrina a Palermo

8 aprile 2017

Dal caviale vegetale al rosmarino e alla lavanda a quello di lumache; dai torroni zuccherati con la stevia all’aceto di abete; dal formaggio di capra prodotto in Andalusia vincitore della medaglia d’oro come miglior prodotto caseario del mondo al cioccolato di champignon; dal primo vino non alcolico e non fermentato del Sud della Francia all’esclusivo champagne Breton Fils. Sono solo alcuni dei prodotti food altamente innovativi che 84 operatori di tutto il mondo hanno proposto oggi a Palermo, in Sicindustria, a 20 aziende siciliane dell’agroalimentare, in occasione della quarta edizione del Tour d’Europe, evento di brokeraggio vincitore del Best Practice Award EEN 2016.
Oltre 120 incontri one to one di 30 minuti ciascuno hanno permesso ai buyer siciliani di siglare partnership e accordi commerciali con i produttori di alimenti e bevande di alta qualità provenienti da Bulgaria, Croazia, Danimarca, Francia, Grecia, Ungheria, Irlanda, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Turchia e Gran Bretagna.
L’iniziativa è organizzata da Enterprise Europe Network (EEN), di cui Sicindustria è partner, in collaborazione con il Sector Group Agrofood.
Tra i buyer che hanno partecipato all’iniziativa ci sono: l’azienda Passpartao di Andrea Melita (Messina) attiva nel settore del luxury food; l’impresa conserviera palermitana Fratelli Contorno; il distributore di snack e prodotti dolciari da banco Joygum di Palermo; l’azienda conserviera di Sciacca, Campodoro Villareale; l’enoteca Picone e il ristoratore Gigi Mangia di Palermo; lo chef Giuseppe Costantino di Sclafani Bagni; il Consorzio Med Europe Export; Laboratori Dac di Catania, attivi nell’analisi chimica degli alimenti; e gli agenti Nearco e Global Service di Palermo.



Leggi anche

Commenti

Succede