Coronavirus, in Sicilia altri 4 comuni in zona rossa

Condividi

Quattro nuove “zone rosse” in Sicilia per contrastare i contagi da Coronavirus. Lo prevede l’ordinanza firmata dal presidente della Regione, Nello Musumeci. Si tratta di Ribera, in provincia di Agrigento, Serradifalco, in provincia di Caltanissetta, Trabia, nel Palermitano e di Santa Maria di Licodia, in provincia di Catania.

L’ordinanza entrerà in vigore giovedì 25 marzo e sarà valida fino al 6 aprile compreso. Il provvedimento, che prevede anche la chiusura delle scuole, è stato richiesto dai sindaci delle quattro città e si è reso necessario a causa di un repentino aumento dei contagi registrati negli ultimi giorni, certificato dalle rispettive Asp, dice la Regione siciliana.

Leggi anche:  Europarlamento, Corte Ue sospende obbligo di green pass per 5 deputati

Coronavirus: oggi in Sicilia oltre 20mila vaccinati

Sono oltre 20mila i vaccini somministrati, oggi, in Sicilia. Si tratta di un dato parziale, poiché risultano ancora in attività alcuni Centri vaccinali. Nello specifico, sino alle 20.30, sono state già inoculate 20.231 dosi: 14.116 Pfizer, 631 Moderna e 5.484 AstraZeneca.