Intimidazione contro Valeria Grasso: tentata irruzione nella sua casa a Palermo

Condividi

Un gruppo di quattro uomini ha tentato di fare irruzione nell’abitazione di Valeria Grasso a Palermo, in pieno giorno. Lo rende noto la stessa testimone di giustizia.

“Ieri, quando è accaduto tutto – commenta l’imprenditrice che ha denunciato e fatto arrestare alcuni esponenti del clan Madonia – dovevo trovarmi a Palermo nella mia abitazione proprio alle 17, ma solo per un imprevisto non sono rientrata in citta’. La mia attività e la mia abitazione a Palermo sono sottoposte a programma di vigilanza dinamica dedicata. Ieri pomeriggio sono stata informata dal mio collaboratore e da mia figlia che intorno alle 17, mentre si trovavano in giardino, hanno notato due uomini che con fare sospetto avevano scavalcato da un muretto verso la mia abitazione. I due guardavano con insistenza all’interno dell’abitazione. Il collaboratore ha poi cercato di capire chi fossero e i due sono scappati verso la strada dove ad attenderli c’erano altre due persone a bordo di una Fiat Panda bianca che si è subito data alla fuga. Poco dopo è arrivato il mezzo della vigilanza dinamica e una pattuglia dei carabinieri”.

Il fatto è stato denunciato ai carabinieri e arriva qualche giorno dopo le sue dichiarazioni contro il boss Toto’ Riina e l’evento Musica è Legalita’ tenutosi a Palermo davanti a migliaia di giovani.

Leggi anche:  Mafia, arrestato l'ex deputato regionale Paolo Ruggirello
https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2017/06/valeria-grasso.jpg

0 thoughts on “Intimidazione contro Valeria Grasso: tentata irruzione nella sua casa a Palermo”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *