mercoledì, aprile 21

Storie & reportage

La vergognosa storia della discarica di Mazzarrà Sant'Andrea

News Sicilia, Notizie, Storie & reportage
Criticità ambientali ripetutamente segnalate ma sostanzialmente ignorate. Eppure quella discarica, dove conferivano rifiuti decine di Comuni della Sicilia e oltre, anche illegalmente, è una bomba ecologica che minaccia centri abitati e falde acquifere Il sito di Mazzarrà Sant’Andrea messo sotto sequestro nel 2014 dopo l’intervento della Procura di Barcellona, deve essere bonificato, magari attingendo a quei 49 milioni di euro finalizzati alla messa in sicurezza degli impianti inutilizzati. Il biogas che fuoriesce dalla discarica, distante appena 300 metri dal centro abitato, sta uccidendo piante ed alberi e i pozzi da cui si alimenta l’acquedotto del vicino Comune di Furnari potrebbero essere contaminati dal percolato. Il sindaco di Furnari Mario Foti continua a denunciare una situazione d...

L'11 Settembre di Mister Paradiso: da Annapolis alla Sicilia, ogni anno, per non dimenticare…

News Sicilia, Notizie, Storie & reportage
Ci sono dei riti, per ogni uomo. Per ogni persona, su questa terra, ci sono delle abitudini, delle tradizioni, da cui non ci si vuole distaccare. Non si è capaci lasciarle perdere, ed è qualcosa che viene da molto dentro. Ogni tanto a Marsala arriva il signor Riccardo Paradiso. Ritorna a casa, ritorna nella città in cui è nato. Da cui se n’è andato quando era un bambino. Riccardo Paradiso dopo la guerra, con i suoi genitori, ha fatto la traversata che hanno compiuto molti dei suoi conterranei. La nave che attraversa l’oceano, l’arrivo a “Nuova Iorca”, e una nuova vita. Vive ad Annapolis, il signor Paradiso, vicino Baltimora, nello Stato del Maryland. Nella vita ha fatto di tutto. E ha un gran senso della patria. In America insegnano questo, ad avere rispetto per il territorio in cui si viv...

Terremoti e ricostruzione. Il Belice, un esempio da non seguire…

News Sicilia, Notizie, Storie & reportage
Ai terremotati del Belice, in Sicilia occidentale, lo Stato, a quasi mezzo secolo dal sisma, deve soldi, tanti soldi: 450 milioni di euro. Non è una vera commissione d’inchiesta, ma sostanzialmente sta facendo un lavoro d’indagine la Commissione Ambiente del Senato che nei mesi scorsi, composta dal suo presidente Giuseppe Marinello e dai senatori, Caleo, Bignami, Iurlaro e Piccoli, nel corso di una tre giorni di incontri che si è tenuta nei Comuni della valle del Belice colpiti dal terremoto, ha provando a mettere assieme i perché a 48 anni dal gennaio 1968 sono ancora necessari dei fondi per la ricostruzione. Ci sono opere che sono state completate, ma molte altre sono rimaste incompiute, e allo stesso tempo sono tanti i contenziosi aperti tra i cittadini e lo Stato, con i primi che hanno...

Trapani e la massoneria, 500 iscritti. Un potere parallelo in grado di…

News Sicilia, Notizie, Province siciliane, Storie & reportage
A trent’anni dalla scoperta della Loggia segreta Iside 2, a Trapani e provincia la voglia di essere massoni, di vestire cappucci e praticare riti non passa. Se trent’anni fa i massoni erano un paio di centinaia, l’elenco consegnato alla Prefettura di Trapani dal procuratore Marcello Viola conta quasi 500 massoni, sparsi in 19 logge. Sono tutte scoperte, nulla di segreto. Ma la provincia di Trapani si conferma territorio di riti e “fratellanza”. La città con più logge è quella di Castelvetrano. Proprio la Castelvetrano di Matteo Messina Denaro, il super latitante di cosa nostra, l’ultimo boss invisibile da 24 anni. E in questo elenco ci sono politici di ogni ordine e grado, amministratori locali, funzionari, banchieri, uomini delle forze dell’ordine e giornalisti. Un dossier preparato dalla...

I 90 anni di Severino Santiapichi: Gli auguri di Mattarella al Giudice del Processo Moro e Ali Agca

News Sicilia, Notizie, Storie & reportage
Il Giudice Severino Santiapichi  ha compiuto 90 anni e per lui sono arrivati anche gli auguri del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il quale, dalle pagine del Giornale di Scicli, ha voluto sottolineare il ruolo positivo dell’illustre cittadino sciclitano nella storia dell’Italia contemporanea. Scrive tra l’altro il Presidente “…la Sua fermezza e la Sua competenza hanno rafforzato, in momenti molto difficili della nostra storia, la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni democratiche e nella giustizia”. Santiapichi, Procuratore ad honorem della Corte di Cassazione, ha presieduto la Corte d'Assise di Roma per circa vent'anni e per sette anni è stato vice presidente della Corte Suprema in Somalia. Il giudice sciclitano è divenuto famoso al grande pubblico per il processo alle Brig...

Messina: la nuova mappa delle cosche, i rapporti tra mafia e politica

News Sicilia, Notizie, Province siciliane, Storie & reportage
“Un sistema che esiste da sempre.. Elezioni falsate e allora le altre? Ma dov’è il reato?” Reazioni, frammenti di conversazione che fanno pensare se non si sia definitivamente dissolta quella linea d’ombra che divide ciò che è considerato lecito da quello che non lo è, il tollerabile dall’intollerabile, senza che debba essere l’autorità giudiziaria a certificarlo. Porre la questione etica in politica non è più da tempo un imperativo categorico, anzi è diventato un esercizio retorico di cui si arricchisce qualche riflessione ma senza che necessariamente debba produrre effetti. Ad una settimana dagli arresti dell’operazione “Matassa” la vicenda si arricchisce di nuovi particolari, soprattutto dopo le indiscrezioni sugli interrogatori e, a Palazzo Zanca, sede del Comune, dopo lo stordimento i...

Abusivismo e demolizioni in Sicilia. Il caso Marsala

News Sicilia, Province siciliane, Storie & reportage
E’ una delle città simbolo per il mattone illegale. Ma anche una delle prime città in Sicilia ad aver cominciato le demolizioni delle case abusive costruite sulla costa. E a breve, entro l’estate, si ricomincerà. Riprenderanno le demolizioni a Marsala, le ruspe cominceranno nuovamente ad abbattere villette abusive sulla costa. Da San Teodoro a Spagnola, dal Mediterraneo a Sibiliana. Trenta chilometri di costa, con 500 immobili insanabili, tutti da demolire. 500 case dichiarate fuori legge da sentenze passate in giudicato. La legge è quella che da quarant’anni in Sicilia vieta di fabbricare all’interno della fascia di 150 metri dalla battigia. Una legge che negli anni non è stata rispettata da quanti hanno costruito villette al mare, a due passi dalla spiaggia, tranquillizzati da una classe...

Giuseppe Gulotta, 22 anni in carcere da innocente. Risarcimento da sei milioni di euro

News Sicilia, Notizie, Storie & reportage
Ventidue anni in carcere da innocente, e 36 anni di calvario giudiziario valgono 6 milioni e mezzo di euro. E' il risarcimento che che il Ministero dell'Economia dovrà versare a Giuseppe Gulotta, ex muratore trapanese ergastolano per errore e assolto, dopo 22 anni in prigione, dall'accusa di essere l'esecutore della strage di Alcamo, l'omicidio di due carabinieri in una caserma di Alcamo Marina avvenuto nel gennaio 1976. Il risarcimento è stato deciso dalla corte d'appello di Reggio Calabria e prevede una provvisionale, cioè un anticipo, di 500 mila euro che Gulotta riceverà presto dalla Banca d'Italia. La sentenza era attesa da 4 mesi, i legali avevano chiesto 56 milioni di euro di risarcimento. Gulotta è stato vittima del più grosso errore giudiziario della storia d'Italia. Ora ha 58 ann...

Modica: dai rifiuti all'urbanistica, le singolarità dell'amministrazione Abbate

News Sicilia, Notizie, Province siciliane, Storie & reportage
La lettera anonima sulle magagne del comune di Modica è aria fritta? Beh, forse no. Il sindaco della contea, Ignazio Abbate, sembra essere molto sicuro di sé, anche quando attua delle scelte che lasciano qualche perplessità, come il disimpegno, con una semplice determinazione del responsabile del settore,  delle somme vincolate per il servizio rifiuti proprio il giorno in cui il C.G.A  gli dà torto nel ricorso contro la ditta che gestisce il servizio di raccolta rifiuti, accogliendo solo la sospensione della parte inerente il risarcimento danni chiesto dalla ditta, ma confermando quanto previsto dal Tar riguardo l'adeguamento delle spettanze. Il settore urbanistica è uno di quelli sotto accusa nella lettera anonima. Assessori e consiglieri che esercitano negli studi tecnici dei padri, inca...

Agricoltura: un sogno chiamato Km 1 per superare la crisi

News Sicilia, Province siciliane, Storie & reportage
Superare la crisi dell'agricoltura andando a fare accordi diretti con la piccola distribuzione prevedendo una divisione equa tra produttori e rivenditori. Questo progetto, per chi lo ha ideato è un sogno che si può realizzare, prende il nome di Km.1 ed è l’obiettivo principale di Apas, una associazione di produttori, ancora giovane, di Carlentini (Siracusa) alla quale al momento hanno aderito 20 aziende agricole del siracusano, aziende principalmente impegnate nella coltivazione di agrumi. «Personalmente ritengo sia sbagliato parlare di crollo del mercato perché il prezzo al consumo rimane comunque sempre alto al di là del fatto che entri merce da altri paesi». Ad affermarlo è il presidente dell’Associazione Apas Km 1, Salvatore Piccolo, che spiega le finalità del progetto non prima di ave...

Lotta allo spreco alimentare, a Mazara Parmalat regala i prodotti "quasi scaduti"

News Sicilia, Notizie, Province siciliane, Storie & reportage
A Mazara del Vallo la Parmalat regalerà i prodotti "quasi scaduti" agli indigenti e ai poveri.  Prodotti, dunque, con scadenza vicina, che anziché finire tra i rifiuti, al macero, verranno ritirati dai supermercati, ma per essere distribuiti ai poveri. Il tutto avviene grazie alla “Fondazione San Vito Onlus”, braccio operativo della Caritas diocesana di Mazara del Vallo, che qualche mese fa ha lanciato l’appello ad alcune grosse aziende di produzione nel campo alimentare affinché offrissero prodotti prossimi alla scadenza da offrire agli indigenti tramite le Caritas parrocchiali. A questo appello ha risposto Parmalat, azienda con la quale è nato il progetto “Brutti ma buoni”, in partenariato col Comune di Mazara del Vallo, che gestisce la mensa del Boccone del povero. Il progetto ha già su...

Scicli, se commissariare una città per mafia significa umiliarla

Idee & Opinioni, News Sicilia, Notizie, Province siciliane, Storie & reportage
Scicli (Ragusa) -  Le porte delle loro stanze sempre chiuse, dialogo con la città pressochè assente e iniziative discutibili. Da quando la città di Scicli, nel ragusano, è stata commissariata, dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose deciso dal consiglio dei ministri il 29 Aprile 2015, in città le perplessità sono tante e, se per quanto concerne i dubbi relativi alle motivazioni che hanno portato allo scioglimento sarà il Tar a decidere, per quanto riguarda la gestione amministrativa dei tre Commissari sono in tanti a dispensare pareri negativi. Mentre giungono voci che la triade commissariale non vuole sborsare nemmeno un euro per la festa di Pasqua, meglio conosciuta come festa del Gioia, la più importante del paese che ogni anno richiama migliaia di turisti, per effetto della sosp...