Forello contro la “macchina del fango”, “Appoggio incondizionato da M5S e Grillo”

Il candidato sindaco del movimento 5stelle, nel corso di una conferenza stampa indetta nella sede del suo comitato elettorale, è pronto a querelare chiunque diffonderà l’audio rubato

» Read more

Antimafia, tra ambiguità e doppiezze: parlano Bindi e Lo Voi

 «L’antimafia sociale ha risvegliato la coscienza civile del Paese, ma ci sono state degenerazioni, emerse da inchieste su cui ha indagato anche la nostra Commissione. Ambiguità, doppiezze e intrighi vanno smascherati ovunque, sia che si tratti di giovani promesse calabresi come Giusy Canale, condannata per truffa, o di voci storiche come Pino Maniaci, ora indagato per estorsione; sia che si […]

» Read more

Mafia, il procuratore Lari: delegittimazione per chi denuncia è strategia della tensione

PALERMO – “In Sicilia è in corso una campagna di delegittimazione della vera antimafia da parte di centri occulti che vogliono screditare chi fa antimafia con i fatti, come Confindustria, Fai e Addiopizzo”.

» Read more

Bonaccorsi (Confindustria Catania): «Agen garantista con Ercolano, critico con chi denuncia»

PALERMO – «Una parte della Confcommercio, la stessa che invoca il garantismo per Ercolano, si avventa con dichiarazioni imbarazzanti per quella stessa associazione, e che ha determinato fermi distinguo da parte di altrettanto autorevoli esponenti della stessa Confcommercio. A questo punto sorge il dubbio che il tema della legalità per alcuni sia un nervo scoperto».

» Read more

Mafia, uno spazio di Libera Terra all’interno dell’Ars

PALERMO – Il Presidente dell’Assemblea regionale siciliana e della Fondazione Federico II, Giovanni Ardizzone, inaugurera’ domani, alle 11.45, nel cortile Maqueda di Palazzo dei Normanni, lo spazio di ‘Libera Terra’ per la vendita dei prodotti provenienti dai terreni confiscati alla mafia, che sarà allestito all’interno del bookshop della Fondazione stessa. 

» Read more

Pago chi non paga: a Messina le pagine gialle antipizzo

Di Ilaria Raffaele MESSINA – Il sud si ribella al racket. Lo fa con un libretto di un centinaio di pagine, denso di informazioni: è la lista dei mille negozianti che in quattro regioni – Calabria, Campania, Puglia e Sicilia – non pagano il pizzo e lo rivendicano. Sono 180 nella provincia di Messina, e molti dei nomi scritti nella […]

» Read more