Un osservatorio delle criticità operative per l'Inps Sicilia

Condividi

Una svolta nelle relazioni tra la direzione dell’Istituto e i lavoratori” : con queste parole, il segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Sicilia Alfonso Farruggia definisce la costituzione dell’osservatorio delle criticità operative in seno all’INPS Sicilia.

La nascita dell’organismo, presieduto dal direttore regionale Maria Sciarrino, rappresenta, secondo Farruggia, “uno strumento di fondamentale importanza al fine di monitorare, analizzare e prevenire le problematiche delle varie sedi provinciali e risolvere gli eventuali conflitti non gestibili”.

La firma per la costituzione dell’Osservatorio, articolato nelle due macro aree della Sicilia occidentale (Palermo, Trapani, Agrigento e Caltanissetta) ed orientale (Enna, Catania, Messina, Ragusa e Siracusa) è stata siglata dalla direzione regionale e dalle sigle Cgil, Cisl, Uil, Cisal e Usb; come si legge nell’accordo, l’organismo prevede altresì la costante verifica dei percorsi formativi e dell’allocazione delle risorse umane.

“Si inaugura una nuova fase di dialogo tra management e lavoratori – osserva Farruggia – che , di certo, si rifletterà positivamente sull’utenza e sull’efficienza dei servizi a beneficio della comunità”.

A rappresentare la Uil nell’ambito dell’Osservatorio sarà Antonino Borzilleri.

Leggi anche:  Nei primi 10 mesi dell'anno calano del 5,2% le assunzioni in Sicilia