Fava: “Sui beni confiscati norme scellerate, Regione si opponga”

Fava: “Sui beni confiscati norme scellerate, Regione si opponga”
1 dicembre 2018

“Per le cosche poter riprendere possesso dei beni confiscati, anche riacquistandoli, rappresenterebbe una vittoria e un segnale devastante. Evidentemente il Governo nazionale non si rende conto dell’impatto che le misure proposte sulla gestione e vendita dei beni confiscati possono avere. Soprattutto in Sicilia”.

Non usa mezzi termi il presidente della Commissione regionale antimafia Claudio Fava che aggiunge “occorre che l’amministrazione regionale e il Governo Musumeci facciano sentire la propria voce aprendo anche un serrato confronto opponendosi a scelte scellerate e pericolose. Sicuramente – conclude Fava – la Commissione antimafia in Sicilia, anche in rete con le altre commissioni regionali di inchiesta sulla criminalità, affronterà il problema”.

Leggi anche:  Emergenza rifiuti in Sicilia, nuova lite Faraone - Crocetta


Leggi anche

Commenti

Leggi anche:  Trizzino: "Governo ci dica dove verranno portati i rifiuti della Sicilia"

Leggi anche:  Il giovane Alfano e quelle interrogazioni insabbiate...

www.ShopRicambiAuto24.it

Leggi anche:  All’Ars parla la presidente maltese, i 5 stelle abbandonano l’aula

Succede

Leggi anche:  Ex sportellisti, Sammartino: "Previsto un ddl per garantire futuro occupazionale"