Enzo e Giuseppe, le due nuove vittime del lavoro. Uccisi da un'antenna a Mazara

Condividi

 Sono Enzo e Giuseppe le due nuove vittime del lavoro in Sicilia, in un tragico incidente avvenuto ieri a Mazara del Vallo.

Un gruppo di operai palermitani della “Romeotel” stava lavorando per la riparazione di un’antenna radio di Tim – Telecom Italia quando due di loro sono stati travolti da un traliccio che si è spezzato alla base. La tragedia è avvenuta in contrada Affacciata, nella periferia di Mazara del Vallo.

Le due vittime sul lavoro sono Giuseppe Romeo di 52 anni, titolare dell’azienda, Romeotel, che stava effettuando l’intervento, e Vincenzo Miraglia di 32 anni. Il tecnico morto, caduto da un’altezza di 13 metri, dovrebbe essere il titolare dell’azienda.

Gli operai stavano lavorando sull’antenna alta circa 25 metri ed erano regolarmente imbracati. Romeo è morto sul colpo.  Vincenzo Miraglia è deceduto all’ospedale civico di Palermo, dove era stato trasportato in elisoccorso. La Procura di Marsala ha disposto il sequestro del traliccio e dell’area circostante, provvedimento eseguito dalla Polizia che si sta occupando delle indagini.

Scene di strazio all’obitorio di Palermo. Il fratello di Vincenzo Miraglia, Gaspare racconta: “Non riesco neanche a guardarlo, mio fratello aveva la luce negli occhi, viveva per sua moglie e sua figlia. Si era congedato nel 2004, era nell`esercito da molti anni. Poi ha deciso di dedicarsi al settore delle telecomunicazioni, era sempre stata la sua passione”.

“Esprimo il mio cordoglio, quello dell’Amministrazione comunale e dell’intera città di Palermo per la morte di Giuseppe Romeo e Vincenzo Miraglia. Siamo tutti vicini alle famiglie per questo gravissimo lutto”. Lo ha detto il sindaco di Palermo e presidente di Anci Sicilia, Leoluca Orlando apprendendo della morte dei due operai palermitani per il crollo di un traliccio durante lavori di manutenzione a Mazara del Vallo. “Questa terribile tragedia – dice Orlando – deve farci ancora riflettere e servire da monito affinché il rispetto delle norme relative alla sicurezza sul lavoro sia sempre garantito, a tutela della vita e della dignità dei lavoratori e delle loro famiglie”.

Interviene anche una nota il Partito Democratico di Mazara:

Abbiamo appreso con profondo dolore e commozione la notizia dell`incidente sul lavoro che ha fortemente scosso la nostra città, verificatosi stamani in Contrada Affacciata, e che ha coinvolto due lavoratori di una ditta palermitana che, durante i lavori di manutenzione di un`antenna Telecom sono rimasti schiacciati dal cedimento del traliccio. Il circolo del Partito Democratico di Mazara esprime vicinanza e cordoglio alle famiglie di Giuseppe Romeo, titolare della ditta Romeotel, deceduto sul colpo, e di Vincenzo Miraglia, morto durante il trasporto in ospedale. Questo incidente lascia tutti sgomenti di fronte all`ennesimo evento funesto che colpisce il mondo del lavoro, ponendo ancora una volta l` attenzione sulle questioni legate alla sicurezza nei luoghi di lavoro, e a quelle norme che devono essere prioritarie e sempre rispettate.

Leggi anche:  Covid-19, terapie domiciliari: ecco le migliori secondo gli esperti