Pantelleria, pubblicata gara per consolidare costoni rocciosi delle acque termali

Condividi

Da sempre meta privilegiata di migliaia di turisti durante la stagione estiva, le acque termali del lago di Venere e di Cala Gadir, a Pantelleria, rischiano di restare zona off limit a causa dei massi che minacciano di crollare sulle strade che consentono di raggiungerle.

Un’evenienza che la Regione vuole assolutamente scongiurare ed è per questo che l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal governatore Nello Musumeci, ha pubblicato la gara – per un importo di oltre due milioni – per assegnare i lavori di consolidamento dei due costoni rocciosi. 

“Bisognerà conciliare l’esigenza di mettere al più presto in sicurezza due aree nevralgiche per l’economia dell’isola con la necessità di salvaguardare e di rispettare il patrimonio naturale che custodiscono – spiega Musumeci – . Nel limite del possibile si dovrà, dunque, trattare di interventi mirati e che non siano invasivi per l’ambiente circostante”.

A Cala Gadir le operazioni dovrebbero richiedere tempi veloci, considerato che si tratterà soprattutto di rimuovere una pila di massi instabili mentre, per il lago di Venere – così come è contemplato anche nel bando – una soluzione temporanea per consentire già la prossima estate ai visitatori di raggiungerlo potrebbe essere quella di creare un sentiero alternativo che porti in Contrada Bugeber.

Leggi anche:  Carini, scoperti due illeciti percettori di reddito di cittadinanza
https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2019/02/2D85DC42-81B5-4F0A-BB8D-8F7C1030D2C3.jpeg

0 thoughts on “Pantelleria, pubblicata gara per consolidare costoni rocciosi delle acque termali”

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *