Sanatoria edilizia in Sicilia, via libera per le domande fatte prima del 2004

Condividi

Via libera per le domande fatte per la sanatoria edilizia in Sicilia prima del 2004, è una sanatoria che riguarda gli  immobili costruiti in zone sottoposte a vincolo paesaggistico. Verranno recuperate le vecchie domande presentate prima del 30 aprile 2004. Lo stabilisce una circolare della Regione che riguarda quelle case realizzate con una concessione edilizia irregolare, perché rilasciata dal Comune  di competenza l’ha rilasciata senza aver acquisito preventivamente il nulla osta delle Sovrintendenze.

Mimmo Fazio, deputato del gruppo Misto all’Ars dichiara che  «si tratta di migliaia di case divenute abusive solo per un equivoco commesso dai Comuni quando hanno rilasciato le concessioni edilizie. In quegli anni non era ancora chiaro se la legge che ha imposto il preventivo parere delle sovrintendenze si applicasse anche in Sicilia».

Ora tutte queste domande di sanatoria verranno accettate, a patto che siano state presentate entro il 30 aprile 2004. Ai proprietari dell’immobile toccherà solo pagare una sanzione già quantificata in 516 euro. E la concessione irregolare verrà regolarizzata.

E se il  Comune non ha rilasciato una concessione edilizia ma una sanatoria, e  anche questa volta senza acquisire prima il parere della sovrintendenza? In questo secondo caso la Sovrintendenza stessa quantificherà il danno che il proprietario dell’immobile deve versare per ottenere la regolarizzazione.

Leggi anche:  Legambiente a Crocetta: "Ritiri la sanatoria edilizia"