Ddl semplificazione, Giovani Imprenditori: “Ars esamini il testo”

Condividi

“Qualità amministrativa significa trasparenza e digitalizzazione. Ovvero la possibilità per ciascun cittadino, imprenditore e non, di poter ottenere ciò che spetta per legge in maniera semplice, diretta, possibilmente attraverso un collegamento internet e senza dover bussare alla porta di chicchessia. È questo che ci attendiamo dal ddl semplificazione, esitato dalla giunta ma non ancora calendarizzato dall’Assemblea regionale siciliana”.

Gero La Rocca, presidente dei Giovani Imprenditori siciliani, interviene sul tema della semplificazione amministrativa e sulla necessità di poter contare su un corpo normativo semplice e chiaro, su uffici efficienti, su tempi certi dei procedimenti con una maggiore responsabilità dei dirigenti cui spetta il controllo.

Senza questi elementi – aggiunge La Rocca – non potremo mai essere attrattivi, né competitivi. E se questo rappresenta un handicap per un’impresa strutturata con una storia alle spalle, diventa un ostacolo letale per un’impresa giovanile che deve crescere e che non può sopportare il peso della cattiva amministrazione. Chiediamo quindi un atto di responsabilità al Parlamento siciliano affinché il ddl semplificazione venga calendarizzato il prima possibile, evitando che emergenze contingenti lo releghino al ruolo di documento secondario”.

Leggi anche:  Sicilia in Azione: Italia e Palazzolo i coordinatori regionali
https://www.ilmattinodisicilia.it/wp-content/uploads/2018/10/Gero-La-Rocca_presidente-dei-Giovani-imprenditori-di-Confindustria-in-Sicilia-1024x768.jpg

0 thoughts on “Ddl semplificazione, Giovani Imprenditori: “Ars esamini il testo””

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *